Zapata, il gigante di Cali che sale sul podio con i fenomeni

Pubblicato 5 giugno 2019

Zapata, il gigante di Cali che sale sul podio con i fenomeni

Solo Messi e Mbappé hanno segnato più gol su azione dell’attaccante della Dea, che ha sfiorato il record di Inzaghi

5 giugno Milano

Dietro gente come Lionel Messi e Kylian Mbappé, lecito aspettarsi (tra gli altri) i vari Cristiano Ronaldo, Neymar, Lewandowski, magari un Icardi dei tempi belli. Oppure un Higuain versione napoletana. Invece, dopo mesi e mesi da show con 28 centri in 48 presenze, c’è il gigante di Cali. Timido fuori dal campo, killer all’interno dell’area. Soprattutto nel 2018-2019, la stagione che lo ha consacrato. Se si considerano solamente i gol su azione nei 5 tornei top europei (Serie A, Liga, Premier League, Bundesliga e Ligue1), ecco un dato “pesante”: dopo i fenomeni di Barcellona e Paris Saint-Germain, sgomita proprio Duván Zapata.

TRA LE STELLE – L’attaccante dell’Atalanta (23 reti in campionato, 2 nei preliminari di Europa League, altre 3 in Coppa Italia) ha segnato un solo gol dagli 11 metri (22 dicembre, Genoa-Atalanta 3-1) e si piazza sul terzo gradino del podio, condiviso con Sadio Mané del Liverpool neo campione d’Europa, autore di 22 gol in Premier (26 in totale in 50 presenze), nessuno su calcio piazzato. Come detto, meglio del colombiano Messi e Mbappé: la stella blaugrana ha chiuso con 50 partite e 51 colpi: 36 nella Liga, 4 dal dischetto. Il fenomeno francese, invece, ha esultato 33 volte in campionato, una sola da penalty. Tornando a Zapata, interessante anche il dato riguardante la classifica-cannonieri.

FABIO E PIPPO – Lo supera solo Quagliarella della Sampdoria: in 37 match, per la punta della Nazionale 26 reti, addirittura 9 su rigore. Una differenza netta rispetto al colombiano che, chissà, con queste chance a disposizione avrebbe potuto guardare tutti dall’alto in basso. In Italia, ma soprattutto nella storia della Dea: Filippo Inzaghi, infatti, resiste come miglior bomber nerazzurro di sempre grazie ai 24 gol realizzati nella Serie A 1996-1997. Di questi, addirittura 6 dagli 11 metri.

MERCATO – Tempi che furono. Oggi Zapata è un giocatore affermato, del quale si parla parecchio. Per certi clamorosi numeri e per una Coppa America che sogna di vivere da protagonista. Oltre che, ovvio, per il mercato. Ci prova il Napoli (in contatto con l’agente Fernando Villarreal), anche se non sarà semplice convincere la famiglia Percassi: si parte da una richiesta netta, di almeno 50 milioni di euro. Se non dovesse arrivare il ragazzo resterebbe a Zingonia. Nessun problema. Lo ha ammesso domenica, senza tanti giri di parole: “Un sogno per la mia carriera? Vincere un trofeo con la Nazionale e l’Atalanta”. Per il popolo di Bergamo, non ci sarebbe colpo migliore.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Zapata, il gigante di Cali che sale sul podio con i fenomeni
Rating dell'autore