Totti: Vengono dette tante cose su di me. Ma tra un po’ parlerò io

Pubblicato 14 giugno 2019

Totti: “Vengono dette tante cose su di me. Ma tra un po’ parlerò io”

L’ex numero 10 sui social: “Si cercano di ipotizzare i miei pensieri e le mie scelte, a breve il mio punto di vista nella giusta sede”

13 giugno Roma

Non è stato un “cucchiaio”, ma un po’ gli assomiglia. Ovvero: Francesco Totti spiazza tutti quanti e, via social (sia Twitter che Instagram), aggiorna così sul suo stato d’animo in vista del futuro. “In questo momento vengono dette e scritte tante parole, cercando di ipotizzare i miei pensieri e le mie scelte. A breve il mio punto di vista nella giusta sede…”. A che cosa si riferisce l’ex capitano della Roma? Non è un mistero che da tempo Totti chieda di avere più potere all’interno del club, non volendo essere solo una bandiera per i tifosi. La sua crescita professionale è stata anche certificata dal presidente Pallotta, che nella sua lettera aperta di pochi giorni fa ha espresso la sua soddisfazione per quanto l’ex stella romanista gli aveva suggerito sul fronte allenatore. Così, dopo che il romanismo era andato in difficoltà per l’addio di De Rossi, il ceo Guido Fienga ha offerto a Totti il desiderato ruolo di direttore tecnico. Tutto a posto? Non proprio.

CHIAREZZA – Prima di accettare Francesco vuole avere chiarezza sugli effettivi poteri che avrà a disposizione, perché finora niente si è materializzato. Ad esempio, Totti ha stima professionale sia per il nuovo allenatore Paulo Fonseca che il direttore sportivo “in pectore” Gianluca Petrachi, ma fa sapere di non essere stato coinvolto nelle loro scelte ed è per questo che non ha neppure partecipato agli incontri di Londra dei giorni scorsi, dove Pallotta, Fienga, Calvo, il consulente Baldini e lo stesso Fonseca hanno cominciato virtualmente a gettare le basi della nuova Roma. A Totti non basta avere una qualifica vuota di potere, perciò chiede garanzie di poter incidere sul futuro assai più di quanto ha fatto finora. Altrimenti? L’ipotesi toglie il respiro.

DIMISSIONI? – Da tempo infatti si dice che l’ex capitano pensi anche alle dimissioni, ma al momento questo resta solo un’ipotesi, perché significherebbe dare l’addio a una parte enorme della sua vita. Di sicuro però, prima dell’inizio del ritiro (previsto per il 29 giugno) Totti chiede quella chiarezza che finora, a suo dire, è mancata. L’impressione è che la società, in questo momento storico, non possa permettersi di perderlo, anche se gli chiederà di “sporcarsi più le mani”, magari rinunciando a qualche partitella all’estero e magari imparando l’inglese, indispensabile per tenere dei rapporti internazionali. Una cosa è certa: il momento della verità sta per arrivare.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Totti: Vengono dette tante cose su di me. Ma tra un po’ parlerò io
Rating dell'autore