Tiri, dribbling e occasioni… Politano è sempre più al top

Pubblicato 12 ottobre 2018

Inter, Politano: tiri, dribbling e occasioni. Il top

L’esterno nerazzurro è in cima a tutte le statistiche offensive della Serie A. Spalletti ha il jolly che cercava e a cui non rinuncia: Matteo finora ha giocato tutte le partite

12 ottobre 2018 – Milano

Sui social è diventato una star grazie al video in cui prende al volo un bicchiere di birra lanciato dai tifosi del Psv senza quasi far cadere una goccia. Sul campo è diventato uno dei jolly che Spalletti ama sempre tirare fuori dal suo mazzo. Dopo un inizio in sordina, Matteo Politano sembra aver preso la direzione giusta, proprio come l’Inter. Non era facile misurarsi con San Siro dopo gli anni di gavetta e di provincia a Sassuolo. Matteo ci ha messo un po’ ma ora sembra essere arrivato al top. Unico, insieme con Handanovic e Perisic, ad aver giocato tutte e 10 le partite stagionali dell’Inter (8 in Serie A e 2 in Champions League), Politano ha segnato il primo gol nerazzurro contro il Cagliari, è stato promosso nella trasferta di Eindhoven e ora aspetta le prove di maturità, ovvero Milan e Barcellona.

NUMERI — La concorrenza nelle corsie laterali è tantissima: alle spalle di Icardi la certezza è Nainggolan, ma poi Perisic, Keita e Candreva sono quasi sempre in ballottaggio con Politano per due maglie, con Matteo che zitto zitto c’è sempre (giocando 7 partite da titolare). Spalletti lo voleva per la velocità, la capacità di saltare l’uomo, il feeling con il gol e la bravura nei cross? Bene, se queste sono le sue qualità, allora i numeri delle prime 8 giornate di Serie A sono la prova che il 25enne cresciuto nella Roma sta vivendo un ottimo inizio di vita interista. Leggendo le statistiche offensive nerazzurre, Matteo è spesso ai primi posti. Con un solo neo, i palloni persi: è già a quota 130, e comanda la classifica dei nerazzurri.
PRIMATI Poi, però, ci sono i numeri positivi, che fanno di Politano uno dei giocatori più pericolosi di Spalletti. Il numero 16 nerazzurro è il secondo della squadra per tiri tentati (17 totali) dietro Perisic (22); è il primo per assist (2) insieme con Icardi e Perisic; è il primo per occasioni create (13) in coabitazione con Perisic; è secondo per cross su azione (33: Perisic è a 43) e per dribbling riusciti (8: Keita è a 10); è terzo per i tocchi nell’area avversaria (21) dietro i soliti Perisic e Icardi (a 34 e 27). Matteo, Ivan e Mauro: quest’anno la forza offensiva dell’Inter passa sempre dai loro piedi.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Tiri, dribbling e occasioni… Politano è sempre più al top
Rating dell'autore