Sui Pirenei risorge Simon Yates! Nibali a 19’. Mistero Dennis: butta la bici e si ritira

Pubblicato 19 luglio 2019

Sui Pirenei risorge Simon Yates! Nibali a 19’. Mistero Dennis: butta la bici e si ritira

Il vincitore della Vuelta 2018 in classifica era 97° a oltre un’ora da Alaphilippe. Classifica dei big invariata, anche Ciccone e Aru con la maglia gialla. L’australiano, campione del mondo crono, è in fuga, si vede discutere con l’ammiraglia della Bahrain-Merida e si ferma

18 luglio Milano

Finora aveva disputato un Tour de France più che anonimo. Simon Yates, vincitore della Vuelta 2018 davanti a Mas e Lopez dopo essere stato maglia rosa e grande protagonista al Giro, alla partenza della 12a tappa era 97° a oltre un’ora dalla maglia gialla Julian Alaphilippe. A Bagneres de Bigorre, primo traguardo pirenaico della Boucle, il 26enne inglese della Mitchelton-Scott s’è riscattato. Al termine di uno sprint a tre ha avuto la meglio sullo spagnolo Bilbao e sull’austriaco Muhlberger. Successo con il quale diventa il 20° corridore ad avere vinto in tutti e tre i grandi giri. Quinto posto per Fabio Felline davanti a matteo Trentin. Il gruppo dei big, con anche Ciccone e Aru, ha concluso a 9’35” con la classifica, almeno per le parti nobili, che non cambia. Vincenzo Nibali, invece, ha tagliato il traguardo il 110a posizione a 18’58”. In maglia gialla resta quindi il francese Julian Alaphilippe con 1’12” su Geraint Thomas e 1’16” su Egan Bernal.

DENNIS, MISTERO FITTO – Anche dopo il traguardo continua il mistero sull’abbandono di Rohan Dennis. Gorazd Stangelj, diesse della Bahrain-Merida, ha dichiarato ai microfoni Rai di non sapere cosa sia successo. Un banale tentativo di prendere tempo e decidere cosa raccontare pubblicamente. Da fonti molto attendibili il corridore dopo essere tornato sul bus del team è scoppiato a piangere. Successivamente se ne è andato con Andrew McQuaid, il suo manager.

LA CRONO – Venerdì 19 è in programma una tappa molto importante, la crono di Pau. La grande domanda è se Julian Alaphilippe sarà in grado, al termine dei 27,2 km contro il tempo, di conservare la testa dalla classifica contro un Thomas che certamente farà di tutto per andare alla caccia del giallo. Comunque vada sarà una tappa che ridisegnerà la classifica e che potrà dire molto su chi è il vero favorito per il trionfo sui Campi Elisi. Questo intanto è l’ordine di partenza dei favoriti e degli uomini di classifica: 14h03: Tony Martin (Ger) 15h30: Wout Van Aert (Bel) 15h40: Jonathan Castroviejo (Spa) 15h53: Michal Kwiatkowski (Pol) 16h02: Vincenzo Nibali 16h41: Mikel Landa (Spa) 16h43: Richie Porte (Aus) 16h49: Warren Barguil (Fra) 16h51: Jakob Fuglsang (Dan) 16h53: Romain Bardet (Fra) 16h57: Rigoberto Uran (Col) 17h01: Thibaut Pinot (Fra) 17h03: Dan Martin (Irl) 17h05: Nairo Quintana (Col) 17h07: Adam Yates (Gbr) 17h09: Enric Mas (Spa) 17h11: Emanuel Buchmann (Ger) 17h13: Steven Kruijswijk (Ola) 17h15: Egan Bernal (Col) 17h17: Geraint Thomas (Gbr) 17h19: Julian Alaphilippe (Fra).

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Sui Pirenei risorge Simon Yates! Nibali a 19’. Mistero Dennis: butta la bici e si ritira
Rating dell'autore