Spalletti e l’uscita sgradita Ora il club si è infastidito

Pubblicato 2 aprile 2019

Inter, Spalletti e l’uscita sgradita: il club si è infastidito

Con le frasi del post Lazio su Icardi, il tecnico toscano voleva mandare altri messaggi allo spogliatoio. Però non sono piaciuti i modi, il rischio è l’autolesionismo

02 aprile 2019 – Milano

Infastidita. Sorpresa. Sconsolata. Eppure muta – ci mancherebbe –, meglio evitare di aggiungere un’altra puntata alla “fiction” (cit.). Basta scegliere uno dei tre aggettivi di cui sopra, vanno bene tutti perché rispecchiano lo stato d’animo della società nerazzurra il giorno dopo le parole di Luciano Spalletti su Icardi dopo Inter-Lazio, in tv prima e in conferenza stampa poi. Il punto di partenza è semplice: i dirigenti non erano a conoscenza di quanto il tecnico avrebbe dichiarato nel post partita e della sua voglia di precisare i passaggi recenti del caso dell’anno. Il giorno dopo la mancata convocazione tutto era stato pensato per abbassare i toni, in fondo era proprio in questa direzione che erano andate le parole dello stesso Marotta e anche Wanda Nara a Tiki Taka s’era mostrata conciliante, senza guizzi polemici.

INDELICATOEcco perché lo sfogo di Spalletti, per quanto condiviso in larga parte nei contenuti dal club, è stato ritenuto inopportuno e indelicato. Perché sono più le controindicazioni che i vantaggi di un’uscita così forte, che rischia di trasformarsi in autolesionismo allo stato puro. La trattativa tra Marotta e l’avvocato Nicoletti sarà stata pur definita “umiliante” da Spalletti, ma in fondo la società l’ha portata avanti – senza peraltro accettare neppure l’idea della restituzione della fascia – per riconsegnare al tecnico un giocatore e un patrimonio economico del club tutto. E c’è però un altro passaggio sembrato eccessivo al club. La sottolineatura “Icardi non è né Messi né Ronaldo” è parsa fuori luogo, come un voler stravincere quando invece a volte è sufficiente portare a casa il successo. E in fondo, non convocando il giocatore e incassando la totale fiducia del club, Spalletti aveva già “vinto” la sua partita.

Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

 


Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Spalletti e l’uscita sgradita Ora il club si è infastidito
Rating dell'autore