Spalletti e il malinteso in tv;Non potete dirci di tutto…

Pubblicato 3 febbraio 2016

Roma, Spalletti e il malinteso con la giornalista Mediaset

Il tecnico giallorosso alla giornalista Mediaset dopo il 2-0 al Sassuolo: “Volete sempre dare il taglio che vi pare, non potete dirci di tutto perché siamo allenatori”. Sulla partita: “Aver sofferto nel secondo tempo certifica il nostro successo”

A Reggio Emilia è arrivata la seconda vittoria della gestione Spalletti, e in trasferta la Roma non vinceva addirittura dal 25 ottobre. Il tecnico giallorosso analizza così il 2-0 al Sassuolo: “Nel primo tempo siamo stati molto bravi a fare del possesso palla la nostra qualità, poi a interpretare il momento e andare dietro la linea difensiva: avevamo guadagnato un risultato che poteva essere più netto ma non ci siamo riusciti. Nel secondo tempo abbiamo sofferto, perché il Sassuolo è una bella squadra, ma è stato un merito anche questo: alla fine la vittoria è il risultato giusto. Con il Sassuolo devi pedalare, se non hai condizione fisica e mentale diventa difficile…”.
MALINTESO — Piccolo malinteso poi tra Spalletti e la sua intervistatrice a Premium Sport (non Mikaela Calcagno questa volta…). “Un altro suo merito è stato quello di aver cambiato la comunicazione.
Lei sembra un ‘picconatore’…”, gli dicono, ma il tecnico non la prende benissimo: “Non sto dispensando niente, volete sempre dare il taglio che vi pare ma non ci potete sempre dire di tutto in quanto siamo allenatori. La scorsa settimana è stata quella in cui ho potuto allenare di più i giocatori ho detto che tutti devono essere all’altezza, dai ragazzi ai medici, ma non sono andato contro nessuno. Avete detto che ‘ce l’ho con i dottori’, ma perché? Il nostro è bravissimo, ti manda messaggi dall’ospedale quando stanno male i giocatori, è un amico: io non ce l’ho con nessuno”.
PEROTTI E TOTTI — “Se Perotti può fare la mezzala? Sì, gli si può chiedere. Sa coprire la posizione. Se avessimo voluto cambiare qualcosa a centrocampo avrei invertito lui e Pjanic. Perotti ha passo e sa portare bene il pallone e non è facile. Lo scherzo di Totti a Pjanic? Secondo me quando si rivedrà riderà parecchio… Totti è un attore ormai…”. Quando gli chiedono se la Roma può rientrare nella lotta scudetto, Spalletti risponde: “Ci sono tanti ostacoli ma vengono uno per volta, se lo spirito è quello di stasera si può ricreare l’entusiasmo e potrebbe essere un bel miscuglio”.
FARAONE GOL — Il gol che ha chiuso la gara porta la firma di Stephan El Shaarawy, al secondo gol in due presenze con la Roma: “Ho avuto subito la fiducia da parte del mister e di questo lo ringrazio molto – dice il Faraone -. L’ho detto anche all’inizio, quando sono arrivato. Sono venuto qua per cercare di dare una mano, di dare il mio contributo. Oggi abbiamo fatto una grande partita, anche se sofferta. Però, l’abbiamo sofferta nel modo giusto, siamo contenti dei tre punti e dobbiamo continuare così. Abbiamo cercato di mantenere il risultato, fortunatamente non è andato dentro il rigore e, poi è stato anche bravo Perotti, nell’ultima occasione, a passarmi la palla. È stata una vittoria di cuore e siamo contenti di questo. Sapevamo che comunque era una gara difficile – ha aggiunto -, il Sassuolo ha dei grandi giocatori, anche loro non hanno mollato fino alla fine e hanno cercato il gol. Noi siamo stati bravi, l’abbiamo preparata bene e adesso dobbiamo continuare su questa strada. Abbiamo fatto due vittorie consecutive, ma non esaltarci troppo. Se la Roma può aspirare al terzo posto? Noi dobbiamo pensare partita per partita. Nel calcio le cose possono cambiare da una giornata all’altra. Dobbiamo restare concentrati, cercare di lavorare duro durante la settimana e prepararci per le partite”. Capitolo Nazionale: “È un obiettivo, l’ho detto. Sono contento di essere partito così e devo andare avanti”.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Spalletti e il malinteso in tv;Non potete dirci di tutto…
Rating dell'autore