Si finge paraplegico dopo incidente, ma lontano da tutti cammina senza sedia a rotelle

Pubblicato 10 aprile 2019

Si finge paraplegico dopo incidente, ma lontano da tutti cammina senza sedia a rotelle

Scoperto a Firenze falso invalido. L’uomo, 55 anni, residente in città, è stato arrestato per truffa

Firenze, 10 aprile 2019 – Falso invalido, costretto su una carrozzina, se doveva muoversi pubblicamente nel centro di Firenze dove era risaputo fosse paraplegico in seguito a un incidente stradale, perfettamente capace di camminare e muoversi in autonomia invece se lontano da occhi indiscreti. Ma la doppia vita di un fiorentino 55enne, paraplegioco o in perfetto stato di salute a seconda di dove si trovasse, è stata stoppata dalle indagini degli investigatori della mobile fiorentina.

Il falso invalido toscano è così finito agli arresti domiciliari, disposti dal gip Federico Zampaoli su richiesta del magistrato titolare dell’inchiesta, Christine Von Borries, per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato e falsità ideologica in atti pubblici commessa inducendo in errore dei pubblici ufficiali.

La polizia di Stato di Firenze ha accertato che il falso invalido era in grado di camminare e muoversi regolarmente, ma se ne dichiarava incapace, spostandosi “pubblicamente” su sedia a rotelle. Le attività investigative hanno riscontrato come l’uomo abbia condotto una vera e propria “doppia vita“, sfruttando tutte le agevolazioni derivanti dallo status di disabile, tra cui la percezione di pensioni ed emolumenti – che gli hanno consentito, tra le altre cose, di pagare un “badante“, che viveva nella sua abitazione – l’utilizzo delle varie “corsie preferenziali” ed un parcheggio sotto casa per disabili.

La stessa persona, all`interno delle mura domestiche, nonché fuori provincia, dove sapeva di non essere conosciuta, si muoveva regolarmente, deambulando senza difficoltà: la misura cautelare, difatti, è stata eseguita presso lo scalo aeroportuale di Peretola, al rientro dell`indagato da un viaggio di piacere all`estero, e, nell’occasione, lo stesso camminava in totale autonomia, sebbene lo attendesse in quel parcheggio l’autovettura per disabili con la carrozzina all`interno.

Più in generale, è emerso un vero e proprio modus vivendi del destinatario della misura, che alterava la realtà dei fatti in ordine alle sue condizioni di salute per ottenere benefici di ogni sorta, ed era alla costante e spasmodica ricerca di comprovare la sua invalidità. Il 55enne fiorentino difatti aveva ottenuto nel tempo una pluralità di emolumenti previdenziali, in prevalenza fondati su una falsa paraplegia, simulata a partire dal 2007 a seguito di un sinistro stradale la cui dinamica è stata smentita nel corso dell’inchiesta – in buona sostanza, è emerso come l`incidente stradale sia stato del tutto simulato.

Inoltre, per avvalorare la sua condizione di falsa disabilità, ha affrontato un elevato numero di ricoveri in strutture ospedaliere pubbliche o private convenzionate, per cui il Giudice per le Indagini Preliminari, oltre all`indebita percezione delle pensioni, ha contestato all`indagato anche il danno cagionato al Servizio Sanitario Nazionale per le spese di ricovero, per un totale di decine di migliaia di euro.

Fonte: LA NAZIONE


Tags: , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Si finge paraplegico dopo incidente, ma lontano da tutti cammina senza sedia a rotelle
Rating dell'autore