Senza speranze in Brasile,salva al Meyer

Pubblicato 2 agosto 2018

Senza speranze in Brasile,salva al Meyer

Sottoposta a complesso intervento di ricostruzione intestinale

FIRENZE, 1 AGO – Con un intervento chirurgico ad altissima complessità è stato ricostruito l’intestino a una bimba di 13 anni affetta da una malattia congenita. La piccola paziente era arrivata in Italia, all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, dal Brasile dove, dopo due operazioni non andate a buon fine, i medici non le avevano dato speranze di sopravvivenza. E’ stata operata dall’equipe di ricostruzione intestinale guidata dal professor Antonio Morabito.
L’intervento, durato sei ore, è stato eseguito con la tecnica ricostruttiva ad alta specializzazione chiamata “Spiral intestinale lengthening and tailorilng”, il secondo intervento di questo tipo portato a termine in pochi giorni al Meyer, unico centro europeo per la cura di questa patologia.
La bambina aveva l’intestino corto e per questo era obbligata alla nutrizione parenterale totale, ossia alla somministrazione di nutrienti per via venosa. Alla bambina è stato ricostruito l’intestino restituendogli un diametro adeguato e una motilità normale.

Fonte: ANSA


Tags: , , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Senza speranze in Brasile,salva al Meyer
Rating dell'autore