Rossi: Pace con Marquez? Non abbiamo problemi. Ma nega la stretta di mano

Pubblicato 7 settembre 2018

MotoGP, Rossi: “Pace con Marquez? Niente problemi”. Ma nega la stretta di mano

Il pesarese risponde così a una domanda sui rapporti con lo spagnolo: “Non ci sono motivi per i quali dovremmo chiarirci”. Ma non ha corrisposto la mano allo spagnolo che gliela tendeva

6 settembre 2018 – Misano

Finalmente Misano. La MotoGP torna in pista dopo il brutto weekend di Silverstone, cancellato dal maltempo. Oggi è arrivata anche l’ufficialità che la località romagnola ospiterà il GP di San Marino per le prossime tre stagioni, dunque fino al 2021. Giovedì è tradizionalmente giornata di conferenze stampa e i protagonisti hanno parlato delle loro aspirazioni in questo fine settimana. L’attenzione dei tifosi italiani è naturalmente puntata su Valentino Rossi e Andrea Dovizioso.

PARLA ROSSI— Il pesarese della Yamaha spera che la sua moto possa finalmente consentirgli di lottare per la vittoria. Davanti al pubblico di casa è un imperativo: “Sono felice di correre qui, la corsa più speciale col Mugello. L’anno scorso l’infortunio mi tenne sul divano, quindi sono felice di tornare in pista. La Yamaha? Ad Aragon il test è stato importante, ma dobbiamo vedere contro gli avversari come va la moto per capire il nostro livello”.
NIENTE STRETTA DI MANO — Poi il momento clou della conferenza stampa, assolutamente non previsto. Alla domanda sulla disponibilità a fare pace con Marc Marquez dopo che lo spagnolo aveva dato la sua in un’intervista a TV8, Rossi ha glissato: “ Ho sentito la sua intervista, mi è sembrato un po’ strano. Non ho problemi con Marc, non ci sono motivi per i quali fare pace”. Un giornalista ha allora chiesto a Marquez se per lui era la stessa cosa e non ci fossero problemi a stringersi la mano. A quel punto lo spagnolo, seduto di fianco, ha ribadito la sua posizione cercato di stringere la mano a Rossi, il quale è però rimasto con le braccia conserte senza porgere la sua mano: “Per me va bene così, non c’è bisogno di una stretta di mano”.
PARLA MARC — Marquez ha parlato dell’incontro in Vaticano con il Papa tenutosi ieri da parte di una rappresentanza di tutto il Motomondiale: “Esperienza grandiosa, una volta nella vita sarebbe da provare da parte di tutti. Bello anche perché il Pontefice sapeva del nostro lavoro. Silverstone cancellata mi consente di controllare il campionato perché manca una gara di meno? Tutti siamo stati delusi di non correre ma la sicurezza non c’era, ora siamo a Misano, sono in testa, ho un buon vantaggio, ma l’obiettivo è sempre migliorare e aumentare il margine in classifica. Le Ducati hanno testato qui e forse saremo un po’ più lontani, dovremo avere pazienza”.
PARLA DOVI — Proprio a proposito di Ducati c’è Dovizioso che conta di fare bene: “Forse non è la mia pista migliore ma ora siamo in una situazione diversa specie dopo il test fatto qui, l’aderenza era buona e la velocità pure. Abbiamo confermato la nostra velocità e quindi me l’aspetto, però dobbiamo lavorare. Pensiamo però di essere molto competitivi. Dobbiamo migliorare sempre”.
PARLA LORENZO — Lorenzo spera di ripetere la vittoria dell’Austria: “Misano è una delle mie preferite, ci arrivo in buona forma, la moto va bene e dopo i test pensiamo di essere competitivi. Il Mondiale? Credo che a Silverstone tutto sarebbe potuto accadere, penso che sia stata fatta la scelta giusta. Certo c’è una gara in meno, ma al momento non pensiamo a vincere il campionato ma a migliorare in tutti i dettagli”.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Rossi: Pace con Marquez? Non abbiamo problemi. Ma nega la stretta di mano
Rating dell'autore