Quadarella show nei 1500: solo la Ledecky fa meglio di lei

Pubblicato 22 luglio 2019

Quadarella show nei 1500: solo la Ledecky fa meglio di lei

Simona si qualifica per la finale (martedì alle 13) col secondo tempo assoluto. Panziera in semifinale nei 100 dorso donne, da dove resta fuori Scalia

22 luglio Milano

Simona Quadarella è in finale nei 1500 ai Mondiali di Gwangju. Martedì alle 13 italiane lotterà per confermarsi sul podio come 2 anni fa Budapest. Nella specialità diventata olimpica, 30 vasche senza respiro, la ventenne romana per tre volte campionessa europea, ha nuotato decisa a raccogliere sin dalle batterie oltreché buone sensazioni, anche un crono di riferimento. Ed il riferimento è il 2° tempo delle batterie dietro solo l’americana Katie Ledecky, che in 15’48”90 controlla soprattutto il trauma del post-sconfitta nei 400 sl dall’australiana Titmus. L’allieva di Cristian Minotti tocca in 15’51”59 (ha un personale di 15’48”84, mentre il record italiano di Alessia Filipi del 2009 è 15’44”93), andando ad una media di 32” per vasca e passando a 4’11”48, 8’24”46 e 12’40”20. “Sono contenta, sono pronta speriamo di rimanere tranquilla per la finale”. Due anni fa Simona fu bronzo al debutto. Adesso potrebbe non accontentarsi ma tutto dipenderà dal ritmo che imprimerà domani la pentaolimpionica americana.

PANZIERA OK – Margherita Panziera è in semifinale nei 100 dorso. L’attesa campionessa europea dei 200 firma nelle batterie il nono tempo in 59”99 (24”44) nuotando a fianco della più veloce, la canadese Kyle Masse, 58”99. Vanno veloce anche l’australiana Kaylee McKeown, 59”25, e l’americana Kathleen Baker in 59”31. Eliminata col 17° crono Silvia Scalia, autrice di 1’00”74 (ultimo tempo utile 1’00”66 della russa Vaskina), uscita delusa avendo 1’00”30 di iscrizione. Ma la sua gara sono i 50.

CASO DEVICE – È 13° Simone Sabbioni nei 100 dorso uomini nuotati tutti da solo a causa del blocco di partenza staccatosi per ben due volte. Non è la prima volta che succede la rottura del device. Al romagnolo viene data così la possibilità di nuotare dalla corsia 4 tutto da solo e lui tocca in 53”85 (25”98). Thomas Ceccon 16° in 54”04 ma poi retrocesso- ben 40 minuti dopo – a 17° per un altro tentativo solitario di Dylan Carter, nuotatore di Trinidad e Tobago, che tocca in 54”03. Semplicemente grottesco.

RANISTE – Martina Carraro è terza nei 100 rana in 1’06”62 (31”55), dietro solo alle primedonne Lilly King, americana da 1’06”31, e Yulia Efimova, russa da 1’06”58. Arianna Castiglioni è settima in 1’07”09 (31”90) e dovrà spingere a tutta in semifinale essendo soltanto la specialità olimpica la gara in cui è qualificata (nei 50 c’è la quattordicenne Benny Pilato con la Carraro). Il record italiano di 1’06”41 è alla portata per le due azzurre che si tirano a vicenda da anni.

TORNA SUN MEGLI 15° – Nei 200 sl riappare l’uomo dello scandalo in mondovisione (domenica Horton s’è rifiutato di salire sul podio dei 400 sl con lui): Sun Yang nuota in 1’46”22, appena 4 centesimi peggio dell’oro mondiale di Kazan 2015, ovvero il britannico James Guy; terzo tempo per il russo Malyutin 1’46”29 e quarto in 1’46”36 per l’olimpionico dei 100 sl, Kyle Chalmers, che ieri ci ha negato il bronzo nella 4×100 sl. Filippo Megli, unico azzurro iscritto è 15° in 1’46”95.

RISULTATI – Batterie 2a giornata. Uomini – 200 sl: Guy (Gb) 1’46”18, Sun Yang (Cina) 1’46”22, Malyutin (Rus) 1’46”29, Chalmers (Aus) 1’46”36, 15. Megli 1’46”95 (51”92); 100 dorso: Xu Jiayu (Cina) 52”85, Guido (Bra) 52”95, Larkin (Aus) 53”12, 13. Sabbioni 53”85, 16. Ceccon 54”04; Donne – 1500 sl:1500 sl: Ledecky (Usa) 15’48”90, Quadarella 15’51”59, Kohler (Ger) 15’54”08, Kesely (Ung) 15’54”48, Twickell (Usa) 15’56”22, Melverton (Aus) 15’59”92, Wang Jianhjiae (Cina) 16’00”17, Gough (Aus) 16’2”75, 11. Gabbrielleschi 16’16”01; 100 dorso: Masse (Can) 58”91, Atherton (Aus) 59”22, K. McKeown (Aus) 59”25, Baker (Usa) 59”31, 9. Panziera 59”99 (29”44), 17. Scalia 1’00”74 (29”23); 100 rana: King (Usa) 1’06”31, Efimova (Rus) 1’06”58, Carraro 1’06”62, Schoenmaker (Saf) 1’06”76, 7. Castiglioni 1’07”09.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Quadarella show nei 1500: solo la Ledecky fa meglio di lei
Rating dell'autore