Psg, prima in scioltezza con Cavani e Mbappé. I tifosi insultano Neymar: Vattene, figlio di p…

Pubblicato 12 agosto 2019

Psg, prima in scioltezza con Cavani e Mbappé. I tifosi insultano Neymar: “Vattene, figlio di p…”

Tutto facile nel 3-0 al Nimes: segnano i due attaccanti e Di Maria. Contestato il brasiliano in partenza verso la Liga

11 agosto Parigi

Esordio in campionato del Psg, ma riflettori e insulti sono tutti per Neymar. Va detto che il brasiliano nelle ultime settimane ha fatto di tutto per arrivare allo scontro. Non tanto con la dirigenza, messa al corrente già a maggio di volersene andare, ma soprattutto con i tifosi, definendo la famosa “remontada” del 2017 fatta subire al Psg in Champions come il miglior ricordo in carriera. Inevitabile quindi la rottura con il Parco dei Principi che stasera l’ha destituito ricoprendolo di insulti con cori e striscioni. Incoronando poi Cavani, autore del primo gol stagionale contro il Nimes, battuto anche con i sigilli di Mbappé e Di Maria. E senza Neymar, non convocato per ragioni di mercato.

DIVISIONI – Il vantaggio è arrivato guarda caso su rigore. Nel settembre di due anni fa, sul dischetto infatti si era consumato il divorzio tra il Matador e Neymar che voleva imporsi come tiratore scelto. Cavani non cedette, sbagliando il tiro, ma poi perse la priorità su intervento della dirigenza. Mentre il popolo parigino si divise. Arrivando pure a fischiare il brasiliano quando qualche mese dopo pretese di calciare un altro rigore, negando a Cavani una prima occasione di stabilire il record assoluto di reti da parigino. Anche per questo Neymar non si è mai sentito a casa a Parigi.

SFRATTO – Stasera, comunque, è arrivato lo sfratto. Gli ultrà della curva Boulogne prima hanno esposto un eloquente «Neymar vattene». Poi hanno intonato il tipico “Neymar figlio di p…”, ma in spagnolo, per evitare incomprensioni. E infine è spuntato lo striscione con riferimento al 6-1 subito in rimonta nel 2017: “Farsele suonare da una p… non capita solo con la remontada, ricordi?”. Riferimento al recente scandalo sessuale vissuto da Neymar, accusato, a torto, di stupro da una ragazza che l’aveva pure picchiato in una stanza d’hotel. Normale quindi che quando l’arbitro, dopo aver consultato la Var, al 24’ ha indicato il dischetto, tutto lo stadio abbia osannato Cavani, preciso nel calciare in rete, raccogliendo il boato dello stadio in suo onore. Dedicato poi anche a Mbappé, al raddoppio (11’ s.t.), su assist di Bernat, pescato dalle retrovie da Marquinhos in versione regista. Di Di Maria il tris, servito in area da Mbappé. Cori anche per il d.s. Leonardo, in tribuna al fianco del presidente Al Khelaifi, e incaricato di vendere al meglio a Real Madrid o Barcellona Neymar, che al Psg è già storia passata.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Psg, prima in scioltezza con Cavani e Mbappé. I tifosi insultano Neymar: Vattene, figlio di p…
Rating dell'autore