Pinagol e Super Plizzari, gli Azzurrini volano! Battuta la Polonia, Italia ai quarti

Pubblicato 3 giugno 2019

Pinagol e Super Plizzari, gli Azzurrini volano! Battuta la Polonia, Italia ai quarti

I ragazzi di Nicolato si affidano al proprio capitano, che dal dischetto col cucchiaio decide l’incontro, e agli interventi miracolosi del numero 1. Al prossimo turno affronteranno la vincente di Argentina-Mali. Qualificata anche la Colombia che ha battuto ai rigori la Nuova Zelanda: incontrerà la vincente di Ucraina e Panama

2 giugno Milano

L’Italia ha dominato la Polonia. Poi l’ha sofferta. Ma ha vinto ancora. Terzo successo in quattro partite al Mondiale per la Nazionale Under 20: questo, contro i padroni di casa e in uno stadio – quello di Gdynia – pieno e tutto a favore della squadra di Magiera, è pesantissimo perché vale la qualificazione ai quarti di finale, dove i ragazzi di Nicolato attendono la vincente del match tra Argentina e Mali, in programma martedì. L’Italia, invece, avrà cinque giorni per recuperare le energie e coltivare la speranza di bissare la semifinale di due anni fa in Corea del Sud. Appuntamento venerdì 7 alle 18.30 a Tychy.

CUCCHIAIO – Se l’Italia avesse legittimato la sua superiorità espressa per gran parte del match e chiuso i conti con il raddoppio, probabilmente si sarebbe risparmiata l’affanno finale, con Plizzari bravissimo a respingere ogni tentativo dei polacchi (almeno quattro interventi decisivi). Plizzari che, come Carnesecchi, nella fase a gironi aveva parato un calcio di rigore: ed è proprio dagli 11 metri che l’Italia ha trovato la rete della vittoria. Anzi, con un rigore a cucchiaio di Andrea Pinamonti, che di questa Italia è il capitano e non ha minimamente sentito la pressione. Rigore concesso dall’arbitro spagnolo Gil Manzano al 37′ del primo tempo per un fallo di mano di Steczyk su colpo di testa di Frattesi. Per Pinamonti è il secondo gol, dopo quello contro l’Ecuador. Oltre alla vittoria, c’è un’altra grande notizia per Nicolato: l’Italia aveva sette diffidati, e nessuno è stato ammonito. E prima dei quarti, i cartellini gialli si azzerano.

COLOMBIA-NUOVA ZELANDA – La parità ha contraddistinto pressoché ogni frazione di gioco: dal primo tempo fino al secondo supplementare l’equilibrio non si spezza mai, con l’1-1 che si protrae dal 35′ al 120′. A portarsi in vantaggio è la Colombia, con il gol all’11’ di Reyes, bravo a impattare di testa sul cross di Angulo Cortes. A pareggiare i conti ci pensa invece Just, che a 10′ dalla fine del primo tempo insacca portando il match sull’1-1. A tratti meglio la Nuova Zelanda, ma al termine del 120′ la parità sembra il verdetto più giusto. Dopo i supplementari, la lotteria dei rigori si rivela fatale per la Nuova Zelanda. Dal dischetto sbagliano Bell, Stensness e Conroy, nonostante gli errori nei primi tre tentativi dagli 11 metri di Vera e Carbonero, ipnotizzati da un super Woud che intuisce in entrambi i casi. Dopo i calci di rigore è quindi 6-5 e Colombia ai quarti: sfiderà la vincente di Ucraina-Panama.

Fonte: GAZZETTA.IT

 


Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Pinagol e Super Plizzari, gli Azzurrini volano! Battuta la Polonia, Italia ai quarti
Rating dell'autore