Perisic gol: la Croazia fa 1-1 Sneijder, addio all’Olanda

Pubblicato 7 settembre 2018

Perisic gol: Portogallo-Croazia 1-1. Olanda, l’ultima di Sneijder

I prossimi avversari degli azzurri in Nations League non brillano senza CR7 contro i vice-campioni del mondo. Nelle altre amichevoli Depay trascina gli Orange, la Svezia crolla con l’Austria

06 settembre 2018 – Milano

L’Italia può star tranquilla: questo Portogallo non fa paura. Ancor di più senza Cristiano Ronaldo: gli avversari nel girone degli azzurri in Nations League non hanno impressionato nell’amichevole pareggiata 1-1 contro la Croazia vice-campione del mondo. Tante le sbavature in difesa, come nel caso del gol di Perisic, poco il potenziale in avanti se André Silva non è affiancato da CR7. Al Da Luz, lunedì, gli azzurri possono giocarsela. Nelle altre sfide, Depay regala l’ultima gioia a Wesley Sneijder che dà l’addio alla maglia orange. Crolla invece la Svezia contro l’Austria.
PERISIC ILLUMINA, PEPE PAREGGIA — Senza Cristiano Ronaldo il Portogallo, prossimo avversario dell’Italia in Nations League (Lunedì 10, ore 20.45), non va oltre l’1-1 con la Croazia degli “italiani” Perisic, Vrsaljko, Badelj, Brozovic e Pjaca. Allo Stadio Algarve, i vice campioni del mondo passano in vantaggio al 19′ con Perisic: grande azione degli uomini di Dalic che recuperano palla sulla tre quarti e dopo una rapida rete di passaggi riescono ad arrivare in area. L’interista approfitta del pasticcio tra Cancelo e Pepe e con il destro batte a rete. Poco dopo la mezz’ora, è proprio l’ex madridista a farsi perdonare firmando di testa gol del pareggio su assist di Pizzi. Nel secondo tempo Dalic fa rifiatare i big: solo 55′ per Modric (al suo posto l’atalantino Pasalic), poco più di un’ora per Perisic. Rog subentra a Pjaca, che ha avuto l’occasione per mettere minuti nelle gambe. L’occasione migliore del secondo tempo è per i padroni di casa con Mario Rui che colpisce il palo a botta sicura a dodici minuti dalla fine.
DEPAY E L’ULTIMA DI SNEIJDER — Quella dell’Amsterdam Arena è stata l’ultima partita in maglia orange per Wesley Sneijder. L’ex numero 10 dell’Inter, che ha deciso di dire addio alla nazionale dopo 134 partite e 31 gol, è stato salutato dalla sua tifoseria con una coreografia personalizzata prima dell’inizio del match contro il Perù e al 62′, momento della sua uscita dal campo. Neanche il tempo di smaltire l’emozione per il saluto a Sneijder in avvio di gara e l’Olanda è subito sotto: al 13′ Cueva pennella su calcio d’angolo per la testa di Aquino che stacca di testa e batte Cilessen. L’occasione migliore per pareggiare nel primo tempo gli uomini di Koeman la creano con Depay, ma la punta del Lione sfiora la traversa tirando di controbalzo. L’ex United trova il riscatto nella ripresa: al 60′ sigla il pari incrociando con il sinistro dopo essere stato pescato in area da de Jong e all’83’ firma il gol-vittoria raccogliendo un tiro rimpallato di Promes.
CADE LA SVEZIA — Quella vista contro l’Austria non è stata la stessa Svezia capace di eliminare l’Italia dal Mondiale e di arrivare fino ai quarti di finale. A Vienna gli svedesi partono subito male con l’autogol del difensore del Bologna Helander che al 11′ del primo tempo beffa Nordfeldt in uscita. Nel primo tempo l’Austria avrebbe anche delle occasioni per trovare il raddoppio con uno scatenato Arnautovic, ma l’ex interista è poco lucido nel momento di concludere. Nella ripresa, l’attaccante del West Ham capisce di non essere in giornata sotto porta e decide di vestire i panni dell’uomo assist propiziando il raddoppio di Alaba, che piazza con il sinistro il pallone del 2-0.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Perisic gol: la Croazia fa 1-1 Sneijder, addio all’Olanda
Rating dell'autore