Pallotta: CR7 farà fatica. E come lo pagheranno?

Pubblicato 8 agosto 2018

Pallotta: “CR7 unico, ma in Italia è dura. E mi chiedo come lo pagherà la Juve”

Il presidente della Roma ha “intervistato” i suoi giocatori Manolas e Kluivert. Tra una domanda e l’altra ha anche punzecchiato la Juve dopo il grande colpo di mercato…

07 agosto 2018 – Milano

Ad uno ha promesso benzina gratis per la Lamborghini per cinque anni in caso di dieci reti, ad un altro un concerto di Drake: James Pallotta si è divertito ad intervistarsi a vicenda con Kluivert e Manolas e, sui canali social della Roma, si è lasciato andare a battute e gag. Ma anche a qualche riflessione. Partendo da Ronaldo: “Non vedo l’ora di affrontarlo”, ammette Manolas. Il presidente della Roma gli fa eco: “Ho pensato che fosse positivo per la Serie A, innanzitutto. Non l’ho presa come se fosse una cosa negativa per la Roma, per niente. È un giocatore spettacolare, probabilmente uno dei più forti di sempre. Ma non ho pensato ‘Oddio la Juve ha preso Ronaldo’. Ho pensato fosse una cosa positiva per il campionato italiano perché negli ultimi anni la Serie A era un po’ sottovalutata nel resto del mondo. Credo che la A sia un ottimo campionato in tutte le sue componenti. In Spagna, per esempio, ci sono 4 o 5 squadre forti, in Germania e Francia ce ne sono poche, in Premier 6 o 7, in Serie A ce ne sono altrettante. Per molte squadre è difficile andare a giocare in certi campi. Tatticamente e strategicamente sono partite completamente diverse rispetto a quelle di altri campionati. Quindi non pensavo ‘Verrà qui per segnare 60 gol’. Beh, speriamo che non lo faccia, ma ho pensato che qui avrebbe avuto potenzialmente più difficoltà rispetto alla Spagna. Non sto cercando di spronarlo affinché mi smentisca. Penso semplicemente che in Italia sia diverso e prima di tutto credo che sia importante per la Serie A. Anche se all’inizio mi sono chiesto come lo avrebbero pagato…”.

GLI ADDII — Sorride Pallotta. Tra un ricordo nel bagno della fontana di Piazza del Popolo (“in quel momento non pensavo, la mattina dopo è arrivata la multa ma ne è valsa la pena”) e un pensiero al gol proprio di Manolas contro il Barça (“vedere la gente impazzita è l’essenza dello sport”), il presidente della Roma torna anche sulle cessioni: “Mi piaceva molto Salah, vendere Alisson non è stato facile, Radja è un guerriero. Ma la gente deve capire che a volte si è costretti a fare certe scelte, e allora bisogna ricavarne il massimo possibile. Poi speri di acquistare giocatori di personalità che siano migliori. La gente pensa che sia facile acquistare e cedere i giocatori, non è così”.
LEADER — Dopo i complimenti a Kluivert per come lascia sul posto gli avversari, Pallotta conclude ribadendo a Manolas quanto “ormai tu sia importante qui. All’inizio eri giovane, anche un po’ presuntuoso, ma adesso sei cambiato e sei un leader. E io sono felice che tu sia qui”. E chissà che, stavolta, non ci siano decisioni difficile da prendere.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Pallotta: CR7 farà fatica. E come lo pagheranno?
Rating dell'autore