Mertens segna e il Napoli vince anche a Marsiglia. Schiaffo di Payet a Insigne nel finale e rissa sfiorata

Pubblicato 5 agosto 2019

Il Napoli vince a Marsiglia. Schiaffo di Payet a Insigne nel finale e rissa sfiorata

Gli azzurri vincono 1-0 grazie al gol nel primo tempo di Mertens. Nel secondo poche emozioni e tanti cambi. Scintille tra il francese e l’attaccante azzurro

4 agosto Marsiglia

Il Napoli c’è, e continua a fare sul serio. Poco importa se al Velodrome si gioca in amichevole: Ancelotti ha chiesto ai suoi decisione e determinazione, fattori che poi saranno determinanti per la vittoria. Uno a zero il risultato finale con il gol realizzato da Dries Mertens e un accenno di rissa verso la fine dopo un (inspiegabile) schiaffo di Payet a Insigne. Domani mattina, il Napoli volerà negli Usa per disputare le due amichevoli programmate giovedì (a Miami) e sabato (nel Michigan), contro il Barcellona.

DENTRO ELMAS – Dopo appena tre giorni di allenamento Carlo Ancelotti manda in campo, dal primo minuto, Fabian Ruiz. Lo spagnolo è reduce dal successo ottenuto nell’Europeo Under 21 con la propria nazionale. In difesa, invece, gioca Hysaj che è sul mercato: l’esterno albanese è stato richiesto da Tottenham e Roma, ma entrambi i club non sono disposti a investire i 25 milioni richiesti da Aurelio De Laurentiis. L’indisponibilità di Zielinski (febbricitante) invoglia l’allenatore a provare Elmas al fianco di Fabian Ruiz.

OCCASIONE GOL – Il Velodrome è una bolgia, il Marsiglia festeggia 120 di storia. In campo, c’è poco di amichevole, la formazione di Villas Boas parte di slancio e Chabrolle ci prova da fuori area, ma il pallone è alto (7’). La prima palla gol, però, la costruisce il Napoli. Sul cross di Callejon (11’) irrompe Insigne, col sinistro: la conclusione viene respinta da Mandanda. In difesa, Manolas regge bene insieme con Luperto, mentre a centrocampo Elmas è vivace, un po’ meno Fabian Ruiz. Lo spagnolo, tuttavia, ci prova da fuori area, ma il suo sinistro non preoccupa l’estremo difensore del Marsiglia.

UN GIOIELLO – E’ l’azione che porta al gol del Napoli che sblocca la partita. Elmas trova il taglio giusto per Insigne. Il capitano ripete una delle sue giocate, ovvero l’apertura per Callejon che sopraggiunge sulla destra. Lo spagnolo evita la conclusione al volo e appoggia indietro per Mertens che libera il destro per l’1-0. Il primo tempo si chiude col Napoli in vantaggio.

POCHE EMOZIONI – Nella ripresa il gioco viene interrotto spesso, le due squadre non risparmiano colpi proibiti, tant’è che l’arbitro è costretto ad estrarre spesso il cartellino giallo. Ancelotti cambia sia la coppia di difesa sia quella di centrocampo, mentre in attacco Younes prende il posto di uno spento Milik. Per Mandanda e Meret il tempo trascorre senza eccessivi patemi. Il pubblico del Velodrome non molla, incita i suoi come se si stessero giocando chissà cosa. E in una delle tante azioni convulse, Lorenzo Insigne rimedia uno schiaffone da Payet, dopo un fallo di Mertens sullo stesso attaccante che rischia di innescare una rissa sul finale.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Mertens segna e il Napoli vince anche a Marsiglia. Schiaffo di Payet a Insigne nel finale e rissa sfiorata
Rating dell'autore