Mazzarri promuove il Toro: “L’abbiamo fatta sembrare facile, non lo era”

Pubblicato 26 luglio 2019

Mazzarri promuove il Toro: “L’abbiamo fatta sembrare facile, non lo era”

Il tecnico granata elogia la prestazione dei suoi dopo il 3-0 sul Debrecen: “Li abbiamo soffocati, siamo ripartiti da dove eravamo rimasti. Al ritorno ci servirà un’altra partita così, con più cattiveria in area”

25 luglio Milano

“L’hanno fatta sembrare più facile di quello che era”. Walter Mazzarri promuove il Torino dopo il 3-0 al debutto europeo stagionale nell’andata del secondo turno preliminare di Europa League contro il Debrecen. “I miei giocatori sono stati bravi, responsabili: hanno ricominciato come hanno finito il campionato scorso – ha detto a fine partita al microfono di Sky -. Non era facile soffocare il Debrecen nella propria metà campo, non farli ripartire, perché nelle ripartenze potevano farci male. Eravamo gli stessi dell’anno scorso, bisognava ricordare un po’ di cose: siamo contenti sotto tutti i punti di vista. Non abbiamo ancora fatto niente, dobbiamo andare in Ungheria pensando di fare una partita simile a questa per passare il turno a ogni costo”.

PROMOSSI – Nonostante una condizione diversa tra le due squadre, visto che gli ungheresi sono già al lavoro da tempo, non sono mancate le note positive tra i granata. “Non mi piace parlare dei singoli, hanno fatto tutti una grande gara. Avevamo scelto l’accorgimento tattico di mettere in verticale Baselli e Meité ed è stata la chiave della partita. Loro sono molto forti di testa, sulle seconde palle però così c’era sempre Baselli e siamo andati avanti col gioco: era la prima volta che lo impiegavo da play basso ed è stato molto bravo in fase difensiva e in fase attiva”. Zaza? “Convinto, bravo: oggi è entrato, ha dato una mano alla squadra, ha avuto tre possibilità di far gol, una l’ha messa dentro. È con il gruppo, coinvolto, ha capito cosa voglio da lui. Anche Lukic è entrato molto bene, insieme hanno fatto sì che arrivasse il terzo gol che meritavamo anche da prima”.

L’ATTACCO – Tra le note positive anche il lavoro di Berenguer e Falque alle spalle di Belotti: “Il nostro è un 3-4-2-1, a me piace giocare tra le linee da sempre, abbiamo un palleggio superiore – dice il mister granata -. Dobbiamo migliorare nella finalizzazione, sono stati bravi Berenguer e Falque ad arrivare in area di rigore, poi bisogna essere un po’ più cattivi a tirare in porta con più convinzione”. Mazzarri trova anche il margine di miglioramento: “Potevamo fare gol prima, a essere pignoli, perché le occasioni da gol c’erano state, così come potevamo fare prima il terzo. Ma sono contento”.

MERCATO – Alla domanda su possibili rinforzi, il tecnico del Toro ha concluso: “Noi dobbiamo andare avanti in Europa e il più possibile anche in Coppa Italia, abbiamo l’imperativo di fare quello che abbiamo fatto nel ritorno dello scorso campionato. Non parlo degli undici titolari, non è facile trovare giocatori migliori dei nostri, ma se si va avanti ci sarà bisogno di ampliare la rosa. Però non parlo di giocatori che non sono del Torino”.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Mazzarri promuove il Toro: “L’abbiamo fatta sembrare facile, non lo era”
Rating dell'autore