Lakers, c’è lo spazio per un big. E LeBron lascia il 23 a Davis

Pubblicato 28 giugno 2019

Lakers, c’è lo spazio per un big. E LeBron lascia il 23 a Davis

I gialloviola si liberano di tre giovani e ora possono offrire il massimo ai migliori free agent su piazza, a cominciare da Leonard. King James cambia numero per accontentare AD

27 giugno Milano

Un altro passo verso il ritorno nell’Olimpo. Rob Pelinka ha portato avanti il lavoro iniziato con la trade per Anthony Davis, spedendo a Washington Mo Wagner, Isaac Bonga, Jemmerio Jones e una scelta al 2º giro al draft 2020. Con AD che ha deciso di rinunciare al bonus di 4 milioni di dollari che gli spettava in caso di trade, i Lakers potranno affrontare la free agency con uno spazio salariale di 32 milioni di dollari, abbastanza per offrire il massimo ai tanti big con esperienza tra i 7 e i 10 anni come Kawhi Leonard, Kyrie Irving, Jimmy Butler, Klay Thompson e Kemba Walker, solo per citare i nomi più ricercati.

L’AFFARE – La mossa serve ai Lakers proprio in chiave free agency. Prendere Davis senza avere lo spazio per convincere via free agency una terza stella ad aggiungersi a quelle di Hollywood, dove oltre a AD e James è rimasto ora solo Kyle Kuzma, sapeva di lavoro incompleto. Pelinka ora ha aggiunto un altro tassello alla costruzione dei nuovi Lakers, liberandosi di giocatori sacrificabili per investire tutto sulla nuova squadra. Prima di questa trade I gialloviola sembravano pronti a muoversi per D’Angelo Russell, in uscita da Brooklyn e poi abbordabile, con uno stipendio per il 2019-20 al massimo di 27 milioni. Ora possono puntare ad un bersaglio decisamente più grosso, tanto che si sarebbero (secondo Espn) già assicurati un incontro con Kawhi Leonard, il pezzo pregiato del mercato che parlerà anche coi Clippers e concederà l’ultima parola a Toronto.

IL NUMERO 23 – Dall’ambiente di Los Angeles è anche arrivata l’indiscrezione che LeBron James ha deciso di lasciare a Anthony Davis il numero 23. King James l’ha portato in tutte le tappe della sua carriera, ad eccezione di Miami, ma lo ha affidato a AD, che l’ha indossato nei sette anni a New Orleans. Probabile ora che James torni al 6, il numero in omaggio a Julius Erving che l’ha accompagnato nei 4 anni agli Heat e che ancora indossa in allenamento.

Fonte: GAZZETTA.IT

 


Tags: , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Lakers, c’è lo spazio per un big. E LeBron lascia il 23 a Davis
Rating dell'autore