Inzaghi ce l’ha con Gattuso Maradona ha paura di Mou

Pubblicato 16 maggio 2015

Il blob: Inzaghi ce l’ha con Gattuso, Maradona ha paura di Mourinho

In passato non gli restituì le scarpe, ora lo punzecchia (“È stanco chi è a casa”): Pippo se la prende con il vecchio compagno di squadra. Dal congiuntivo di Ferrero al viaggio a vuoto di Galliani, le frasi più curiose della settimana

Vecchi compagni che litigano a distanza (Gattuso e Inzaghi), dirigenti che prendono fregature (Galliani e Spinelli), che non conoscono il congiuntivo (Ferrero) o che vogliono chiarire una gaffe e non ci riescono (Belloli). Ecco le frasi più curiose della settimana.
MODERATO Gennaro Gattuso, allenatore senza squadra, a GazzettaTv
“Non basta essere stato grande calciatore per allenare. Devi essere credibile, i giocatori non aspettano altro: vogliono vedere se ne sai. Se sbagli una volta sei morto”.
LA SOTCCATA Filippo Inzaghi, allenatore del Milan, in conferenza stampa
“Gattuso dice che sono stanco? Dovete chiederlo a lui. Chi è a casa è stanco, non io”.
BOMBER PERMALOSOGennaro Gattuso, ex centrocampista del Milan, a GazzettaTv
“Inzaghi se l’è presa quando ho detto che lo vedevo invecchiato, spero di chiarire. Ma quello che abbiamo fatto insieme rimane. Ricordo quella volta che si scordò le scarpe, giocò con le mie, e fece gol: non me le ha più ridate”.
POTERI PARANORMALI Diego Armando Maradona, ex numero 10 del Napoli, a Revista de La Liga
“Mourinho è il più grande in assoluto senza ombra di dubbio perché sa cosa dirai ancora prima che tu lo dica. È davvero molto pericoloso”.
DISTRATTO Adriano Galliani, a.d. del Milan, a Milan Channel
“Nel 2006, l’anno famoso del finimondo di Calciopoli, a un certo punto alla fine della vicenda ci accorgiamo che siamo arrivati quarti. Dobbiamo fare i preliminari di Champions League con la Stella Rossa e allora io penso di andare a prendere Bonera, che era già via in ritiro con il Parma. E allora prendo un treno per andare a Parma e chiudo la trattativa per acquistarlo. Poi ci siamo accorti che era squalificato nelle competizioni Uefa e che non avrebbe potuto disputare i preliminari…”.
IL CONGIUNTIVO Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, a Sky Sport 24
“Se non ci sarebbe Sky non ci sarebbe il calcio”. E se non ci fosse la grammatica…
ALLA BOSKOV Vincenzo Montella, tecnico della Fiorentina, dopo la sconfitta col Siviglia
“Bisogna saper perdere. Soprattutto quando non si riesce a vincere”.
RIMPIANTO Jürgen Klopp, tecnico del Borussia Dortmund
“Mi sarei dovuto dimettere alla prima giornata. Da quando ho dato le dimissioni non perdiamo più”.
AFFARI Aldo Spinelli, presidente del Livorno, alla Gazzetta dello Sport
“Craxi mi chiamò a Milano per farmi vendere Aguilera al suo amico Borsano: presi 1.980 milioni di parametro, non potevo dire di no a Bettino. Dal Cin mi fece prendere Dobrovolsky per 10 miliardi: venne in Italia e voleva andare a visitare Firenze, Roma, gli dissi che era qui per giocare. E poi la più grande cretinata è stata non vendere Skuhravy a Tapie (Marsiglia, ndr) per 27 miliardi”.
ASSALTO A MENEZ  — Opinionisti di SkySport dopo Milan-Roma 2-1
Alessandro Costacurta: “C’era un bello spirito, non è un caso che fosse fuori Menez infatti tutti si sono mossi da squadra”.
Daniele Adani: “Menez è stato un grande paracadute per il Milan, ma lo è stato con delle giocate, non facendo crescere la squadra”.
Giancarlo Marocchi: “Non penso che il Milan debba ripartire da Menez l’anno prossimo. Se devo costruire è inutile avere già un’incognita, meglio eliminarla.
ESTEROFOBO / 1 Silvio Berlusconi, presidente del Milan, a TeleNord
“Non mi piacciono le squadre come l’Inter in cui ci sono 10 stranieri e Ranocchia, una bestia”.
ESTEROFOBO / 2Arrigo Sacchi, ex c.t. dell’Italia, al Salone del Libro
“Nel 2010 l’Inter trionfò in Champions senza neppure un italiano: una vergogna! Pur di vincere, saremmo disposti a vendere perfino l’anima al diavolo”.
SLIDING DOORSRoberto Mancini, tecnico dell’Inter, a TuttoSport
“Moratti mi aveva chiamato per chiedermi di Balotelli e io gli ho detto: ‘Se vuole un giocatore forte, prenda Tevez’…”.
B COME BUFFON  Gigi Buffon, capitano della Juve, su Twitter
“Da Berlino alla B…..dalla B a Berlino!!!!!…..questa è la vita!”.
TRECCINE Simone Missiroli, centrocampista del Sassuolo, alla Gazzetta dello Sport
“Il mio idolo era Gullit. Ricordo che mi comprarono la parrucca con le trecce per somigliare a Ruud. La indossavo anche a scuola”.
MANOMISSIONI Felice Belloli, presidente della Lnd, alla Gazzetta dello Sport
“La frase sulle 4 lesbiche del calcio femminile? Mai detta. Un verbale può essere scritto e modificato da chiunque. So come si scrivono i verbali nella Lega Nazionale Dilettanti. Un’offesa? Se fosse uscita dalla mia bocca sì”. E da altre?
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , , , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Inzaghi ce l’ha con Gattuso Maradona ha paura di Mou
Rating dell'autore