Il City riparte con l’incognita della Champions. E di Pep

Pubblicato 8 luglio 2019

Il City riparte con l’incognita della Champions. E di Pep

Citizens in ritiro ancora senza la certezza di giocare in coppa. E con Guardiola confermato, ma col futuro legato proprio ai risultati europei. Rodri il volto nuovo, obiettivo Aké

8 luglio Londra

Cinquanta giorni di vacanza, cifra tonda. Da oggi però il Manchester City si rimette al lavoro, da campione d’Inghilterra dopo lo splendido duello con il Liverpool e da re di coppe, con i trionfi in FA Cup e League Cup. La squadra di Pep Guardiola, che ha chiuso le vacanze a Pescara per partecipare al matrimonio della figlia di Manuel Estiarte, si ripresenta con qualche volto nuovo – il centrocampista Rodri, 23 anni prelevato dall’Atletico Madrid per 70 milioni di euro, mentre Angelino è rientrato alla base dopo una serie di prestiti – e un mercato ancora da completare: il nome del momento è quello del difensore olandese Aké, punto di forza del Bournemouth. Capitolo a parte quello dei rinnovi: hanno prolungato Walker – fino al 2024 -, Zinchenko – anche lui fino al 2024 – ed è quasi fatta per Fernandinho. Al brasiliano, 34 anni, è stata proposta una stagione in più. Il City non si fermerà qui: per completare la rosa servono infatti un difensore e un centrocampista.

RICORSO – Il City aprirà la stagione il 4 agosto nella sfida di Community Shield a Wembley contro il Liverpool, mentre in Premier il pronti via scatterà alle 13.30 di sabato 10 agosto in casa del West Ham, ma la vera partita è quella riguardante il ricorso presentato il 6 giugno al Cas – Corte arbitrale per lo sport – per le presunte violazioni del fai play finanziario, con l’aggravante della recidiva dopo le sanzioni del 2014, quando il City pagò una multa di 49 milioni di sterline. La possibile esclusione dalla prossima Champions è l’incubo dei campioni d’Inghilterra. Dopo lo storico Treble del 2018-2019, il City cerca la consacrazione in Champions, dove la bruciante eliminazione ai quarti con il Tottenham ha gettato un’ombra sulla splendida stagione della squadra di Guardiola. Poi c’è lui, Pep, il miglior allenatore in circolazione, sogno di diversi club. Dopo le voci circolate a giugno, Guardiola è sceso in campo, ribadendo la volontà di restare a lungo a Manchester. Oggi è così, domani chissà. La verità è che questa stagione dirà molto sul futuro di Pep a Manchester e tutto ruota attorno alla Champions: partecipare o no, vincere oppure no. In Inghilterra Guardiola ha già stravinto. Ora deve portare il City in cima all’Europa.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Il City riparte con l’incognita della Champions. E di Pep
Rating dell'autore