Icardi out entro il 30. Serve per le plusvalenze e per Conte

Pubblicato 4 giugno 2019

Icardi out entro il 30. Serve per le plusvalenze e per Conte

Sciolti i nodi contrattuali, due opzioni per l’ex capitano: Juve o Atletico?

4 giugno Milano

Il grande strappo ha segnato la seconda parte di stagione dell’Inter e ora tornerà protagonista sul mercato. Tra Mauro Icardi e l’Inter è tornato il gelo ed è già partito il braccio di ferro. Wanda Nara recentemente ha affidato il suo pensiero alla tv argentina: “Abbiamo ancora un anno e mezzo di contratto e Mauro vuole restare all’Inter almeno un’altra stagione”. La società non intende fare passi indietro e aspetta proposte concrete per la cessione di Icardi, legato al club da una clausola rescissoria – valida dal primo al 15 luglio e solo per l’estero – da 110 milioni. L’Inter si “accontenterebbe” di 70 milioni, ma non meno. Il massimo sarebbe riuscire a definire tutto entro il 30 giugno, per due motivi. Punto primo, i circa 40 milioni di plusvalenze da garantire per il fair play finanziario. Punto secondo, Conte vorrebbe chiudere la questione prima del raduno. L’Atletico tiene monitorata la situazione, ma la pista più percorribile resta la Juve, con un ipotesi di scambio con Dybala.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Icardi out entro il 30. Serve per le plusvalenze e per Conte
Rating dell'autore