Hazard saluta il Chelsea: Grazie per avermi aiutato a coronare i sogni. Il Real? Lo volevo fin da bambino

Pubblicato 8 giugno 2019

Hazard saluta il Chelsea: “Grazie per avermi aiutato a coronare i sogni. Il Real? Lo volevo fin da bambino”

Il nuovo attaccante del Real Madrid, con un post su Facebook, ha voluto dire addio ai Blues: “La vittoria a Baku è stato l’epilogo perfetto, ho amato questo club in ogni momento”

8 giugno Milano

Dopo quasi sei mesi di voci incontrollate, da questa sera Eden Hazard è un nuovo giocatore del Real Madrid. Il fantasista belga, che sarà presentato al Santiago Bernabeu il prossimo 13 giugno, ha però voluto salutare i suoi ex tifosi del Chelsea con un lungo post pubblicato sulla propria pagina Facebook personale: “Ai miei amici del Chelsea e ai miei familiari – inizia il numero 10 – ora sapete che è giocherò nel Real Madrid nella prossima stagione. Non è un segreto che giocare per loro fosse un sogno da quando ero bambino. Ho cercato di fare del mio meglio – continua – per non distrarre me stesso o la squadra in questo difficile periodo di speculazione e attenzione da parte dei media, specialmente negli ultimi 6 mesi”.

“LA DECISIONE PIU’ DIFFICILE” – Hazard lascia trasparire una certa emozione: “Lasciare il Chelsea è la decisione più difficile della mia carriera: ho amato questo club in ogni momento, sono arrivato qui a 21 e grazie a tutti voi sono cresciuto, diventando capitano della Nazionale belga”. E ancora: “Ci sono tanti momenti speciali che ho vissuto con questa squadra. Un giorno riuscirò a parlare ridendo del rigore che sbagliai contro il Palace e che diede il là al mio gol di testa, grazie al quale vincemmo la Premier. Baku, ovviamente, è stato il modo migliore per chiudere un anno difficile”.

PER ABRAMOVICH – Il pensiero, per tutto il lungo post, corre ai tifosi, che “saranno sempre speciali: spero che ci sorteggino l’uno contro l’altro in Champions League sia la prossima stagione sia in ogni altra stagione, così da poterci incontrare di nuovo”. Il numero 10 non dimentica di ringraziare, in chiusura, il patron Roman Abramovich: “Mi ha aiutato a realizzare due sogni: il primo è diventare il capitano della Nazionale belga, il secondo è diventare un giocatore del Real Madrid”. E chiude: “Auguro a ciascuno di voi il meglio, amici miei”.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Hazard saluta il Chelsea: Grazie per avermi aiutato a coronare i sogni. Il Real? Lo volevo fin da bambino
Rating dell'autore