Hazard duro con Sarri. Quello che dice non conta

Pubblicato 25 gennaio 2019

Hazard e Sarri ai ferri corti? “Quello che dice l’allenatore non conta niente”

Ormai, sembra quasi inutile negarlo, al Chelsea esiste un caso Hazard. Sarà perchè il belga nicchia sul rinnovo, il che lascia parecchi dubbi sul suo futuro. O sarà che il fantasista è entrato in rotta di collisione con Sarri? La frase dopo la partita contro il Tottenham non lascia presagire nulla di buono…

Ormai, sembra quasi inutile negarlo, al Chelsea esiste un caso Hazard. Sarà perchè il belga nicchia sul rinnovo, il che lascia parecchi dubbi sul suo futuro. O sarà che il fantasista (che di recente ha fatto più il falso nueve) è entrato in rotta di collisione con Sarri? Il tecnico toscano non ha lesinato critiche al suo giocatore, che contro il Tottenham ha risposto sul campo. Non sarà un leader, sarà troppo individualista, ma intanto una delle due reti che hanno spedito i Blues alla finale di Carabao Cup è la sua. E forse sulle ali dell’entusiasmo, Hazard si è lasciato scappare una frase di troppo nel post-partita.

NON MI INTERESSA – Intervistato da Sky Sports, il belga è stato abbastanza chiaro. Le critiche gli scivolano addosso. Ma se il concetto può far piacere all’allenatore, forse le espressioni utilizzate non piaceranno molto a Sarri… E così, quando gli chiedono se le parole di Sarri lo hanno ispirato per la sua performance, che gli è valsa il premio di Man of the Match, la risposta è secca. “Non mi interessa. Io penso solo a giocare il mio calcio. Quello che dice l’allenatore non conta niente. Io mi concentro su quello che devo fare e cerco di fare il meglio per la squadra”. Un’altra dimostrazione di individualismo?

E SARRI? – E Sarri come l’ha presa? Dalle dichiarazioni post match, sembra soddisfatto della prestazione del belga. “Mi sono divertito per settanta minuti con Hazard, alla fine era stanco. Ha fatto una grandissima partita, le sue qualità contano più della sua posizione”. Certo, considerando che spesso le sfuriate sono arrivate dietro le quinte, non è detto che il belga non si becchi il trattamento dell’asciugacapelli, ma in versione toscana. Anche se Sarri, forse, ha qualcosa di più bello a cui pensare… “La mia ultima finale? Quella dei play-off per andare in Serie A. Avete ragione a dire che non ho mai vinto a questi livelli. Sono molto contento ed emozionato perché arrivo a giocarmi una finale a Wembley”. Decisamente un gran bel risultato dopo pochi mesi.

FUTURO – Ma intanto la finale raggiunta non può distrarre troppo il Chelsea e Sarri dai problemi ambientali che si sono venuti a creare nell’ultimo periodo. Ora arriva Higuain, che almeno dovrebbe permettere ad Hazard di tornare al suo ruolo naturale, quello di esterno d’attacco. Ma non è detto che questo migliori le relazioni tra il tecnico e il belga, che comunque non sembra assolutamente intenzionato a rinnovare e continua a lanciare messaggi al Real Madrid. Il Chelsea, dal canto suo, si è premunito con l’arrivo di Pulisic. Ma i tifosi, che qualche tempo fa hanno dedicato una coreografia al numero 10 chiedendogli il rinnovo, non vorrebbero mai veder andare via il miglior calciatore della squadra…

Fonte: IL POSTICIPO


Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Hazard duro con Sarri. Quello che dice non conta
Rating dell'autore