Gioia smodata e squalifica Lawal salta gara-1 di finale

Pubblicato 12 giugno 2015

Basket, Serie A: esultanza eccessiva, Lawal squalificato, salta gara-1 di finale

A referto le provocazioni nei confronti di Gentile, alla fine dello storico successo in gara-7 di semifinale a Milano. Provvedimento ridotto da due a una giornata, ma il centro era recidivo e la misura non può essere commutata in multa, come invece sarà per Kadji, sostenuto al Forum da un tifoso di eccezione: Samuel Eto’o

La gioia e la punizione. L’esultanza sopra le righe di Shane Lawal al termine di gara-7 vinta dalla Dinamo al supplementare eliminando Milano campione costerà a lui – e al Banco di Sardegna – una giornata di squalifica, da scontare domenica in gara-1 di finale. L’ultima parola è arrivata in tempi brevissimi dalla Corte Sportiva di Appello, dopo che il day-after del successo al Forum era cominciato con la squalifica del giudice sportivo per due partite di Lawal.
RECIDIVO — “Perché al termine della gara – la motivazione – teneva un comportamento provocatorio e plateale nei confronti del pubblico; inoltre inveiva in maniera provocatoria nei confronti di un tesserato avversario ben individuato (Alessandro Gentile, ndr), fatto che non degenerava per l’intervento di arbitri e dirigenti”. Nel giro di poche ore è arrivata d’urgenza la risposta al ricorso presentata dal presidente sassarese Stefano Sardara, con parziale accoglimento e riduzione della squalifica da due a una gara. Non sostituibile con ammenda però, come è prassi, perché Lawal è recidivo: era stato squalificato dopo la sconfitta in casa con Trento alla decima giornata di ritorno, provvedimento automaticamente convertito (funziona così) in 3000 euro di ammenda.
KADJI — Raggiunto per gara-7 al Forum anche da un tifoso di eccezione come Samuel Eto’o, era stato squalificato per una gara dal giudice sportivo anche il pivot camerunese Kenneth Kadji, su cui senza Lawal ricadono gran parte delle responsabilità in area di Sassari, così come una gara era stata comminata anche a David Logan, “per comportamento platealmente provocatorio nei confronti del pubblico”. Per quest’ultimo la Corte di Appello ha derubricato la squalifica in ammonizione, mentre per il centro la giornata di squalifica è stata automaticamente convertita in sanzione pecuniaria. Senza Lawal, le responsabilità in area di Sassari ricadranno in gran parte su di lui.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Gioia smodata e squalifica Lawal salta gara-1 di finale
Rating dell'autore