Gigio la combina grossa… Suso lancia piccoli segnali

Pubblicato 1 aprile 2019

Milan: con la Sampdoria il top è Suso, Donnarumma il flop

L’errore di Gigio è decisivo, anche se poi il portiere compie un paio di buoni interventi. Lo spagnolo sostituito, ma pare in crescita rispetto al recente passato

Il Milan perde la seconda gara di fila. Dopo il derby, ecco il k.o. di Marassi con la Samp, condizionato dalla topica in avvio di Gigio Donnarumma. Un errore clamoroso, anche se i rossoneri sono mancati soprattutto in fase di costruzione e finalizzazione, non riuscendo con tutta la gara davanti a riportare il punteggio in equilibrio.
TOP SUSO — Difficile trovare una nota lieta nella serata del Diavolo. Non c’è un rossonero ad aver giocato bene nel vero senso della parola. Piccoli segnali di miglioramento arrivano però da Suso, che se non altro, rispetto al recente passato, si è fatto vedere un po’ di più in fase di conclusione. Non è un caso che la parata più bella della serata la firmi Audero al 25′ su di un sinistro angolatissimo dello spagnolo. La gamba non è ancora al top, ma anche nella ripresa è suo uno dei rari pericoli in area blucerchiata, quando un’altra sua conclusione mancina, deviata da un difensore, fa venire i brividi al pubblico di casa. Può piacere o non piacere, il suo bagaglio non ha grande varietà: se gli riescono le due, tre giocate nel repertorio bene, se no son dolori. Oggi un paio ne ha azzeccate, ma Gattuso lo toglie al 64′ per calare la carta Cutrone: legittimo, però forse Suso avrebbe meritato il cambio in altre gare ben più deludenti.
FLOP DONNARUMMA — Banale quando perdi 1-0 e il tuo portiere la combina grossa sull’unico gol della serata. Il paradosso è che se uno si fosse collegato con Genova dopo 34″ dall’inizio, forse avrebbe dato a Donnarumma addirittura la palma di migliore dei suoi. Bel riflesso su Quagliarella nel primo tempo e su Saponara nel finale. Peccato che l’errore sul gol di Defrel sia da matita blu. Superficialità? Forse. Anche se a Gigione era già successo un infortunio simile due anni fa a Pescara. Diciamocelo: il gioco con i piedi non è ancora il suo forte e i compagni lo chiamano tanto, pure troppo in causa con continui retropassaggi. Stavolta c’è scappata la frittata ed è costata almeno un punticino.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Gigio la combina grossa… Suso lancia piccoli segnali
Rating dell'autore