Fiorentina, il futuro di Chiesa tra telefonate e messaggi

Pubblicato 6 giugno 2019

Fiorentina, il futuro di Chiesa tra telefonate e messaggi

Il talento viola sarà il primo caso da risolvere per la nuova proprietà americana

Il futuro della Fiorentina sarà americano. Quello di Federico Chiesa, invece, è ancora tutto da scrivere. Perché se questi sono i giorni della cessione della proprietà viola dai Della Valle a Rocco Commisso, fondatore di Mediacom, per una cifra intorno ai 165 milioni di euro, ecco che il calciomercato incombe e mette al centro delle trattative niente meno che il classe ’97 della Fiorentina. Sarà lui l’uomo mercato, quello maggiormente conteso da Inter e Juventus in Italia, col Bayern Monaco spettatore interessato.

Cosa sta accadendo? Chiesa è in nazionale e dal ritiro di Coverciano ha scherzato su chi gli chiedeva del suo futuro. Ha messo il telefono in modalità aereo e dichiarato di non aver ancora parlato con nessuno della società viola. Anche perché questa sta cambiando e nei prossimi giorni ci saranno altri dirigenti coi quali interloquire. Eppure il suo futuro non è così scontato. L’ultimo atto dei Della Valle, in una nota ufficiale, è stato quello di ribadire come Chiesa sia legato ai viola da un contratto fino al 2022. Secondo la famiglia marchigiana la Fiorentina del futuro deve ripartire da un simbolo come lui. Peccato però che nel frattempo il club sia passato nelle mani di Commisso, che comunque come primo atto dell’era americana vuole trattenere Chiesa a Firenze per almeno un altro anno.

Ripartire da Chiesa per costruire una squadra ambiziosa che possa tornare subito in Europa. Questa la missione dell’italo americano. Le leggi del mercato però non attendono. Così secondo Sky Sport, Chiesa avrebbe raggiunto un accordo con la Juventus: un contratto di cinque anni a 5 milioni di euro a stagione. Lui, il tassello più brillante della squadra che probabilmente sarà allenata da Maurizio Sarri. Non solo. Ci sarebbe anche l’Inter pronta al contro sorpasso sui bianco neri, anche perché Chiesa è un pupillo di Antonio Conte che ha deciso di puntare tutto, o quasi, su di lui.

Entro questa settimana dovrebbe arrivare l’ufficialità del passaggio della Fiorentina dai Della Valle a Commisso. Poi toccherà alla nuova dirigenza affrontare il primo caso, il più importante, con l’obiettivo di ritoccare l’ingaggio di Chiesa e trattenerlo in viola con la fascia di capitano al braccio. Il simbolo della ripartenza, il campione col quale iniziare l’era americana della Fiorentina. Così come con lui è terminata quella dei Della Valle. Inter e Juventus, almeno per il momento, dovranno attendere.


Tags: , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Fiorentina, il futuro di Chiesa tra telefonate e messaggi
Rating dell'autore