El Shaarawy a Shanghai: “Cerco qui la felicità”

Pubblicato 11 luglio 2019

El Shaarawy a Shanghai: “Cerco qui la felicità”

L’ex giocatore della roma è sbarcato in Cina per la sua nuova avventura: “Cambio vita, ho deciso di affrontare questa sfida”

11 luglio Milano

“Spero di trovare la mia felicità”. Quando è sbarcato a Shanghai, tre giorni fa, Stephan El Shaarawy ha avuto un attimo di smarrimento. Una vita completamente nuova, una folla di tifosi e fotografi che lo aspettava in aeroporto, la sensazione di essere diventato una star dall’altra parte del mondo. E non solo per lo stipendio. D’altronde, in Cina lo volevano dal 2016, quando era chiaro che avrebbe rotto con il Monaco e non sarebbe tornato al Milan. Mentre lui rifletteva, Sabatini lo convinse a scegliere Roma e la Roma e a rilanciarsi. El Shaarawy ce l’ha fatta, ma i cinesi non hanno mollato e adesso eccolo a Shanghai, accolto come una stella. Con lui, in un hotel del centro città a cinque stelle, ci sono il fratello – agente Manuel e un paio di amici, per adesso Stephan vivrà lì e la sua ombra sarà l’interprete che il club gli ha messo a disposizione. “Ho parlato con alcuni calciatori che hanno vissuto qui – ha detto – e si sono trovati bene. Spero succeda anche a me, scegliere lo Shanghai Shenhua mi ha portato a cambiare vita, ma sono deciso ad affrontare questa sfida”.

CALCIO E AUTOGRAFI – Non c’è secondo che El Shaarawy non venga fermato dai tifosi per foto e autografi, spesso su maglie italiane. Quella del nuovo club, la numero 22, che ha lo stesso sponsor tecnico del giocatore, è già la più richiesta, fuori dall’hotel sono decine le persone che lo aspettano per una foto, su Instagram sono centinaia le pagine a lui dedicate: “La cosa che mi ha fatto più piacere – ha aggiunto El Shaarawy – è il modo con cui questo club mi ha voluto, in maniera così forte. Mi auguro di trovarmi bene in questo mondo diverso e spero di aiutare presto la squadra. In vacanza mi sono allenato, tra poco entrerò in forma ma fisicamente mi sento bene e sono pronto a dare il mio contributo”. In Cina non vedono l’ora di vederlo giocare, lui invece dà la sensazione di aver bisogno ancora di un po’ di tempo per immergersi nella nuova realtà. In fondo, però, ha 13 milioni di buoni motivi per farlo. E pazienza se almeno all’inizio la casa (che terrà) e gli amici romani gli mancheranno tanto.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
El Shaarawy a Shanghai: “Cerco qui la felicità”
Rating dell'autore