Dovizioso: Così è troppo ma ormai ce la giochiamo

Pubblicato 11 aprile 2016

MotoGP Austin, Dovizioso: “Così è troppo, ma ormai la Ducati se la gioca”

Il forlivese dopo essere stato falciato da Pedrosa: “Fortunato a non farmi male, ma due podi di fila persi non per colpa mia è tanto, ma la gara dice che siamo sempre in lotta per il podio nonostante tutte le variabili”

10 aprile 2016 – Austin (Texas, Usa)

Dovizioso è affranto e deluso, ma riesce a vedere i lati positivi anche dopo essere stato travolto ad Austin, stavolta da Pedrosa, per il secondo GP di fila. Bellissimo il gesto di scuse di Pedrosa, che con sincera partecipazione si è avvicinato al forlivese, prima in pista, dopo la collisione, poi al box dopo il ritiro.

SFORTUNA MA CI SIAMO — “Ho preso un po’ di botte, ma sono stato pure fortunato: se Pedrosa mi prendeva più avanti potevo farmi male – dice il Dovi -. È stato un week end non facile, ma in gara è venuta fuori la realtà che dice che potevo fare il podio in tutte e tre le gare. Due k.o. su tre non per colpa mia è tanto, ma vedo i lati positivi per ripartire da Jerez con slancio. Ero alla spalle di Lorenzo, ma eravamo tutti al limite e nessuno aveva grip sufficiente davanti, però potevo giocarmi la seconda posizione e peggio che andava ero terzo. Il podio ci stava e sarebbe stato oro”.

LA’ DAVANTI — Poi Dovizioso approfondisce il concetto: “Questa è la realtà di quello che succederà quest’anno con molti alti e bassi legati alle gomme, ma noi siamo sempre là davanti. Anche quando non siamo veloci in prova, in gara risaliamo sempre. Abbiamo ben chiaro il nostro valore ed è una cosa positiva”.

Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT


Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Dovizioso: Così è troppo ma ormai ce la giochiamo
Rating dell'autore