Dolomiti Race senza pace: squalificato il secondo classificato

Pubblicato 18 luglio 2019

Dolomiti Race senza pace: squalificato il secondo classificato

Dopo la sospensione di Enrico Zen dall’ordine di arrivo per il caso di doping, anche Oscar Rivera Tovar, alle sue spalle al traguardo, viene estromesso per aver ottenuto il tesseramento senza i requisiti etici

17 luglio Milano

Non c’è pace per la Sportful Dolomiti Race. Dopo la sospensione, in attesa di un eventuale squalifica, di Enrico Zen per il noto (e clamoroso) caso di positività al triamcinolone acetodine, una delle gran fondo più importanti d’Italia deve togliere dall’ordine d’arrivo anche il secondo al traguardo, il colombiano Oscar Rivera Tovar (Team Mobilzen Terenzi). Come spiega un comunicato ufficiale del Giudice Sportivo Nazionale il sudamericano, ha ottenuto il tesseramento presso la Federazione colombiana “fraudolentemente in mancanza del requisito etico”. Il riferimento è alla squalifica per doping che il corridore aveva ricevuto dall’Usada nel 2015 per positività al testosterone al termine della gran fondo di New York. Già a metà giugno l’organizzazione della corsa aveva fatto presente alla giuria le sue perplessità sulla regolarità della tessera, in cui compariva la sottoscrizione al regolamento antidoping Uci. Dalla segnalazione è arrivata poi la richiesta di chiarimenti alla Federazione colombiana da parte della Federazione italiana: in giornata è arrivata la delibera del Giudice Sportivo nazionale.

IL COMMENTO – Il presidente del comitato organizzatore Ivan Piol ha commentato: “Questo è stato un caso davvero molto particolare ma dimostra che stiamo cercando di fare del nostro meglio per tutelare la nostra manifestazione e chi vi partecipa con il giusto spirito. È un’edizione un po’ anomala, ma noi continuiamo a lavorare per la buona riuscita della manifestazione e soprattutto per le 4698 persone che quest’anno si sono iscritte per venire a pedalare a Feltre con l’obiettivo di divertirsi in bicicletta”. Il terzo classificato al traguardo era Stefano Cecchini: al momento risulterebbe lui il vincitore, se tutte le squalifiche dovessero essere confermate da controanalisi e ulteriori sentenze.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Dolomiti Race senza pace: squalificato il secondo classificato
Rating dell'autore