Diego: Col Cile non si perde neppure se giochi a bocce

Pubblicato 13 luglio 2015

Maradona: “L’Argentina camminava, col Cile non si perde neppure a bocce!”

Diego difende Messi, criticato dopo la sconfitta in finale di Copa America: “Non ha stuprato nessuno, erano gli altri che non correvano”

“Messi va trattato come tutti i giocatori che vanno in nazionale. Ma occhio: non ha ucciso né stuprato nessuno”. Diego Armando Maradona prende ancora una volta le difese della stella argentina, attaccato duramente dalla stampa dopo la brutta prova nella finale di Copa America. E in un’intervista a Olé, l’ex c.t. della Seleccion se la prende con i compagni di squadra di Leo.
L’ATTACCO — “Il Cile è stato superiore – spiega Maradona – ha avuto più determinazione, mentre alcuni giocatori dell’Argentina camminavano. E non parlo di Messi. Lui continua a essere il fenomeno di sempre. Quello che non ha fatto l’Argentina è attaccare: abbiamo una squadra che attacca, ma se sono gli altri ad attaccare te, devi avere un piano B. L’Argentina non può perdere neppure a bocce col Cile”.
LA DIFESA — “È logico attaccare Messi, è facile. Abbiamo il migliore del mondo che fa quattro gol con la Real Sociedad, poi viene qui e non tocca palla, voi dite. Però, porca miseria, siete argentini o svedesi? Basta rompere le palle a Messi. Bisogna trattarlo come tutti: vanno bene quelli che lo criticano affinché migliori, ma non esiste fare un sondaggio per vedere se deve giocare in nazionale oppure no. Piuttosto dovremmo cambiare presidente: non bisogna essere estremisti, ma neppure abituarsi ad arrivare sempre secondi”.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Diego: Col Cile non si perde neppure se giochi a bocce
Rating dell'autore