Confagricoltura, preoccupa pomodoro Cina

Pubblicato 16 marzo 2016

Confagricoltura, preoccupa pomodoro Cina

Produzione toscana concentrata nel Grossetano

FIRENZE, 15 MAR – “L’aumento esponenziale delle importazioni del pomodoro cinese in Italia non possono che creare grande preoccupazione nel nostro settore e sulla tutela del prodotto toscano”. Lo ha affermato Paolo Rossi, direttore di Confagricoltura Grosseto, a proposito degli ultimi dati Istat 2015 sulle importazioni di concentrato di pomodoro dalla Cina, cresciute del 423% in valore rispetto al 2014 (59 milioni di euro), e del 382% in volume (64.000 tonnellate). “In Toscana – spiega Rossi – la produzione di pomodoro si aggira intorno a 1,5 milioni di quintali, concentrandosi in particolare nella zona del grossetano, area fortemente colpita dal maltempo negli ultimi anni e le cui aziende si stanno riprendendo ora dopo 3 anni di forte difficoltà”. “Le nostre aziende – conclude chiedendo l’intervento della Regione Toscana – non sono nella condizione di poter opporsi da sole ad una concorrenza che oltre a danneggiare il mercato, rischia di mettere a repentaglio tutto il Made in Italy”.

Fonte: ANSA


Tags: , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Confagricoltura, preoccupa pomodoro Cina
Rating dell'autore