Colley-gol, l’Atalanta è campione d’Italia. Inter beffata a 7′ dalla fine

Pubblicato 15 giugno 2019

Colley-gol, l’Atalanta è campione d’Italia. Inter beffata a 7′ dalla fine

Al Tardini i ragazzi di Brambilla trionfano grazie al destro a giro all’83’ del gambiano. Il titolo mancava da ventuno anni: nel 1998 c’era Vavassori sulla panchina bergamasca

14 giugno Parma

Il regno interista si interrompe. L’incomprensibile digiuno bergamasco pure. L’Atalanta è campione Primavera: un successo che mancava da ventuno anni (1998, con Vavassori in panchina). La finale di Parma è decisa da Ebrima Colley, attaccante gambiano già nel giro della sua nazionale maggiore. Massimo Brambilla conferma il tocco magico mostrato nelle categorie inferiori e fa festa sotto gli occhi del presidente Percassi e del Papu Gomez. L’Inter recrimina per un palo di Esposito, lotta e cade a 7’ dai supplementari, dopo una stagione tutta all’inseguimento. Kulusevski si prende il premio di Mvp della fase finale: talento, ne risentiremo parlare.

EQUILIBRIO – La partita si incammina presto sulla strada attesa, cioè quella che vede l’Atalanta prima in classifica della stagione regolare fare la partita, cercando possesso palla e corsie esterne col suo 4-2-3-1 e l’Inter compatta ad aspettarla in un 3-5-2 che diventa con una certa costanza difesa a cinque. Ma se lo svedese Kulusevski illumina spesso la scena, accendendo i 200 rappresentanti della Curva atalantina (a fine primo tempo ne arriveranno altrettanti interisti), nel primo tempo sono i milanesi a mettere insieme più tiri in porta, impegnando Ndiaye con Schirò, Pompetti e Salcedo. Sull’ex-genoano la parata più difficile, ma la vera prodezza è di Dekic sul colpo di testa di Heindenreich al 44’. Nella ripresa l’equilibro regge, anzi aumenta, nel centrocampo atalantino cresce Ta Bi, carro armato ivoriano, e i due allenatori si giocano le carte Colley ed Esposito, decisivi in semifinale. L’interista si fa vedere subito, centrando un palo sugli sviluppi di un corner in sospetto fuorigioco. Ma sarà Colley a confermare il momento magico, al 38’, quando incombevano i supplementari. In realtà il grosso del lavoro lo fa ancora Kulusevski, che va via a Pompetti a centrocampo, parte in contropiede e inventa una gran palla ad affettare la difesa per Colley: tiro a giro sul secondo palo e Atalanta campione.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Colley-gol, l’Atalanta è campione d’Italia. Inter beffata a 7′ dalla fine
Rating dell'autore