Che bella Inter in casa del Tottenham: Conte vince 5-4 ai rigori

Pubblicato 5 agosto 2019

Che bella Inter in casa del Tottenham: Conte vince 5-4 ai rigori

Lucas Moura segna il vantaggio degli Spurs, poi il pari di Sensi che sfrutta un assist delizioso di Esposito. Dal dischetto è decisivo Joao Mario

4 agosto Londra

Ancora una volta i rigori (terza amichevole consecutiva), stavolta contro il Tottenham. L’Inter vince, proprio come contro il Psg: penalty decisivo di Joao Mario. Ma quel che più importa è che la squadra di Conte dimostra ancora una volta passi in avanti, rimettendo in piedi un match in salita e finendo per controllare la partita. E sì, perché di questi tempi conta anche il livello di preparazione: gli inglesi sono di sicuro più avanti. Ma non s’è visto, perché l’Inter ha già una sua fisionomia ed è una squadra che difficilmente – almeno questo sta dicendo l’estate – va sotto il livello delle proprie possibilità.

RISALITA – L’avvio è da brividi, il Tottenham parte a ritmi elevatissimi: Pochettino lascia in panchina Eriksen e Son, ma è Lamela a strappare la partita dopo neppure tre minuti. Affondo dritto per dritto in zona centrale, il centrocampo nerazzurro è scavalcato, pallone allargato a destra per Lucas che evita uno Skriniar leggero e batte sul proprio palo Handanovic, non molto reattivo nell’occasione. L’Inter è come se non fosse entrata in campo, Conte si sbraccia, gli Spurs vanno al doppio della velocità, i nerazzurri non trovano mai l’opposizione giusta per arginare il contropiede inglese. Poi pian piano l’Inter risale la corrente. Più stretta in mezzo, più rapidi i cambi di gioco. Così ci prova Perisic, al 13′, a innescare Dalbert con un cross: colpo di testa, nulla che impensierisca Lloris. Idea al 17′: sempre il croato protagonista, con una conclusione dai 20 metri debole. Il Tottenham ha sempre il pallino del gioco: Winks in mezzo fa girare la squadra, Ndombele alto a sinistra è in una posizione che infastidisce molto l’Inter. Che però al 27′ viene svegliata da Brozovic: conclusione splendida da fuori, pallone sul palo interno e poi fuori. E’ la scossa che serviva. Conte detta i passaggi dalla panchina, la squadra alza i tempi del pressing, portandolo altissimo. E al 37′ arriva il pareggio, a quel punto meritato: Dalbert in verticale per Esposito, giocata eccezionale di prima per Sensi che si ritrova solo davanti a Lloris, controllo e pallone all’angolino.

ECCO BARELLA – Nel secondo tempo Conte mette dentro Barella (col numero 23 invece che col 24, cambio maglia) per Gagliardini e Politano per Esposito, dall’altra parte ecco Eriksen e Alderweireld. Si ricomincia con l’Inter che ha ormai preso il controllo del gioco. Il Tottenham non riesce a leggere i cambi di gioco dei nerazzurri: con uno di questi, al 14′, De Vrij innesca Candreva, cross invitante che Perisic non riesce a deviare da buona posizione. Un minuto dopo rischia Handanovic, che perde palla in uscita, poi la conclusione di Lamela viene murata da Brozovic. Altri due minuti, altro lancio a tagliare il campo di Candreva per Perisic, il croato va all’uno contro uno ma il tiro viene respinto. L’Inter è sul pezzo, pochettino sostituisce Kane con Son. Minuto 31, Inter alta in pressing, pallone per Barella che prova la conclusione a giro, ma Gazzaniga (subentrato a Lloris) è attento. Meno attento Politano, che al 34′ sbaglia l’appoggio e innesca il contropiede di Son: volata di 70 metri e tiro che Handanovic salva in angolo. E’ la seconda conclusione in porta degli Spurs in tutto il match. E pure l’ultima. Poi i rigori, che sanciscono la vittoria nerazzurra.

TOTTENHAM-INTER 4-5 dopo calci di rigore primo tempo 1-1, 1-1 al 90′

MARCATORI: Lucas (T) al 3′, Sensi (I) al 37′ p.t.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Che bella Inter in casa del Tottenham: Conte vince 5-4 ai rigori
Rating dell'autore