Buffon: Il titolare è Szczesny, non guardo a quanto gioco. E ho rifiutato la fascia

Pubblicato 5 luglio 2019

Buffon: “Non sono qui per guardare quanto gioco. E ho rifiutato la fascia”

Il portiere ritorna bianconero: “Sono felicissimo di tornare alla Juve, la vita è incredibile”

4 luglio Milano

Le prime parole di Gianluigi Buffon dopo aver firmato il suo nuovo contratto con la Juve sono state di commossa felicità: “Ciao ragazzi, volevo salutarvi ancora una volta. Sono felicissimo di tornare a casa e di avere ancora l’opportunità di abbracciarvi e di essere abbracciato da voi”. Buffon ha poi aggiunto: “Questa è una delle giornate più belle e felici della mia vita. Oggi ho avuto la conferma che la vita è incredibile e vale la pena di sognare”. Il portiere si metterà a disposizione di Sarri nel ruolo di vice del polacco Wojciech Szczesny. L’obiettivo personale potrebbe essere raccogliere 8 presenze in Serie A per superare il record che attualmente appartiene a Paolo Maldini (647 match).

IL NUMERO DI MAGLIA – Buffon ha poi parlato in serata a Milano per l’inaugurazione di un nuovo store della Juventus. Innanzitutto sulla sua nuova possibilità in bianconero, ricordando che per la prima volta avrà la possibilità di vestire la stessa divisa di Cristiano Ronaldo: “È bellissimo perché negli ultimi anni ho avuto la possibilità di giocare con Neymar e Mbappè, ora con Cristiano Ronaldo. Con lui non ho ancora parlato da compagno, solo da avversario. Io non sono qua per minutaggi o guardare quanti secondi sto in campo, alla Juve ci sono gerarchie stabilite, il titolare è Szczesny. Ma se ci sarà bisogno di me sarò pronto”.
Un desiderio di mettersi a servizio della squadra che si evidenzia anche nella scelta del numero: “Devo ringraziare perché Wojciech mi ha subito offerto il numero 1 e Chiellini la fascia di capitano, ma ho rifiutato. Io penso che l’1 della Juve debba essere del portiere titolare, e sono orgoglioso di avere Giorgio come capitano. Metterò il 77 perché rappresenta la mia storia, al Parma l’ho usato e mi ha portato fortuna”. Infine Buffon ha dedicato una battuta alla Champions League, che rimane un obiettivo ma non dev’essere un’ossessione: “Nella vita e nello sport non puoi iniziare una stagione pensando solo di vincere la Champions. Ci sono dieci mesi importanti per arrivare alla finale, e può succedere ogni cosa”.

Fonte: GAZZETTA.IT

 


Tags: , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Buffon: Il titolare è Szczesny, non guardo a quanto gioco. E ho rifiutato la fascia
Rating dell'autore