Beli e Spurs, che figuraccia Perdono di 20 a Phoenix

Pubblicato 15 novembre 2018

Nba risultati, Belinelli e Spurs che figuraccia: perdono di 20 a Phoenix

San Antonio in crisi (4° k.o. nelle ultime 5 partite) si lascia travolgere dai Suns che avevano vinto solo 2 volte finora. L’azzurro tira male, il duo Canaan-Warren domina

PHOENIX-SAN ANTONIO 116-96
Gli Spurs steccano a Phoenix e si fanno dominare da una squadra capace di vincere, prima della sfida con San Antonio, solamente due gare in stagione. La difesa dei texani si prende una serata di vacanza, i Suns, nonostante un Devin Booker che chiude con 5/14 dal campo, tirano con eccellenti percentuali (56% dal campo e 48% dalla lunga distanza) e vanno a vincere in scioltezza. Non si salva dal grigiore generale nemmeno Marco Belinelli che firma 10 punti ma tira con un brutto 4/12. Una sconfitta che rappresenta un campanello d’allarme per Gregg Popovich. Gli Spurs delle ultime uscite, infatti, al di là delle assenze (Gasol e Gay al palo) sembrano confusionari e poco disciplinati, a Phoenix così arriva la quarta sconfitta nelle ultime cinque gare.
LA PARTITA — Partenza da incubo per la squadra ospite che non riesce a rallentare la coppia Canaan-Warren. Fa il suo anche il rookie delle meraviglie Deandre Ayton. Phoenix così a metà primo quarto è già avanti di 13. Impalpabile LaMarcus Aldridge, non basta DeMar DeRozan, Phoenix tocca il +19 per poi chiudere la prima frazione 34-19 dopo aver tirato con un eccellente 67% dal campo. Finalmente gli Spurs che Gregg Popovich vorrebbe sempre vedere si materializzano nel secondo periodo. Belinelli dalla lunga distanza dà inizio alla rimonta, il resto lo fa DeRozan. Aldridge continua a litigare con il canestro ma la squadra ritrova precisione in attacco e riprende Phoenix, chiudendo in crescendo il primo tempo. Al riposo i Suns sono avanti 52-48 ma San Antonio parte con la giusta convinzione a inizio ripresa e opera l’aggancio. Il sorpasso sembra vicino, ma gli Spurs tornano a balbettare in attacco, Phoenix ringrazia, accelera e con un parziale di 11-2 riprende in mano le redini del match. Warren e Crawford trovano buoni tiri, la difesa di San Antonio non riesce a trovare risposte e affonda. Phoenix arriva al +17 in chiusura di terzo quarto e tiene a distanza gli ospiti nell’ultima frazione. La troppo timida reazione degli Spurs si esaurisce in fretta, tutto diventa più facile per Phoenix che così chiude il discorso arrivando al +20 con il canestro di Warren a 6’42’’ dalla sirena. Il resto e’ accademia.
PHOENIX: Warren 27 (7/9, 3/8), Canaan 19, Ayton 17. Rimbalzi: Ayton 10. Assist: Booker 12.
SAN ANTONIO: BELINELLI 10 (2/6 da due e 2/6 da tre, con tre rimbalzi, un assist, un recupero e una stoppata in 25’), DeRozan 24 (7/15), White 16. Rimbalzi: Aldridge 12. Assist: DeRozan 4.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Beli e Spurs, che figuraccia Perdono di 20 a Phoenix
Rating dell'autore