Bayern senza ostacoli Dortmund, altra mazzata

Pubblicato 11 aprile 2015

Bundesliga, Bayern facile. Dortmund k.o. nel “derby dei Borussia”

Nella 28ª giornata, comodo 3-0 dei bavaresi all’Eintracht Francoforte. Leverkusen ok a Mainz, gialloneri travolti a Moenchengladbach

Nella 28ª giornata della Bundesliga il Bayern torna a convincere: 3-0 all’Eintracht, ma il risultato sarebbe potuto essere ancora più rotondo. La doppietta di Lewandowski e gol di Müller fanno tirare un bel sospiro di sollievo a Guardiola: nelle ultime tre gare i bavaresi avevano segnato solo un gol, nelle tre precedenti ben 14. Cade rumorosamente il Borussia Dortmund: il Borussia Moenchengladbach vince 3-1 contro la squadra di Klopp.

LUCI— In altri periodi la vittoria sull’Eintracht non avrebbe fatto notizia, ma oggi la squadra di Guardiola, causa infortuni, si presentava alla partita con soli quattro panchinari. Cosa rara ma non inedita: anche il Brema nel 2011 sfidò il Dortmund nelle stesse identiche condizioni. Con la vittoria di oggi il Bayern è matematicamente terzo e dunque già qualificato alla fase a gironi della prossima Champions League. Miglior avversario non poteva però capitare ai bavaresi in questo momento di difficoltà: l’Eintracht, che ha la peggior difesa del campionato, nelle ultime sette trasferte aveva raccolto appena due punti. Il Bayern è partito forte sbloccando la partita al 15’ con un tiro potente di Lewandowski che si è infilato sotto la traversa: da quel momento l’Eintracht non ha creato mai problemi al Bayern che ha però arrotondato il risultato solo nel secondo tempo. Ancora Lewandowski (66’) e Müller (82’) hanno fissato il risultato sul 3-0. Bellissimo il gol di Thomas, che ha evitato che la palla uscisse dal campo e dando al pallone un effetto difficilmente immaginabile ha definitivamente chiuso la gara. Per la prima volta nella storia della Bundesliga una squadra schierava quattro spagnoli Thiago Alcantara è tornato titolare per la prima volta dal marzo 2014.

OMBRE — Il Dortmund è invece crollato in casa del ‘Gladbach, perdendo 3-1: dopo meno di un minuto la squadra di Klopp era sotto con il gol di Wendt. Prima sconfitta esterna del Dortmund nel 2015, ma l’Europa League è sempre più difficilmente raggiungibile (-6 dall’Augsburg). Contro il ‘Gladbach (terzo in classifica) si può perdere, ma oggi non c’è mai stata partita. Herrmann ha messo in ginocchio i gialloneri (bellissima la sua azione in occasione del gol del 2-0 di Raffael), a dimostrazione del fatto che in questo momento basta un giocatore di qualità per battere il Dortmund. Il 3-0 lo ha segnato Nordtveit, il 3-1 Gundogan, sempre più vicino all’addio. 13’ anche per Immobile che però non è riuscito a riaprire la partita e a dare la svolta.

LE ALTRE — Vince anche il Leverkusen (3-2 a Mainz) che resta in scia del ‘Gladbach: il terzo posto è distante solo 2 punti. Ancora male lo Schalke di Di Matteo (0-0 col Friburgo in casa), vittoria fondamentale per il Paderborn in ottica salvezza: 2-1 all’Augsburg e terzultimo posto agganciato.

Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT


Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Bayern senza ostacoli Dortmund, altra mazzata
Rating dell'autore