Barbacar, cercasi gol per il futuro

Pubblicato 29 marzo 2016

Babacar, cercasi gol per il futuro

Kalinic è squalificato e contro la Samp si ripresenta titolare l’attaccante senegalese

TOCCA di nuovo a lui. Un’altra occasione. Contro la Samp gioca Babacar. Kalinic non c’è, è squalificato, e Sousa punta tutto sul suo centravanti di scorta. Una bella sfida. Con se stesso e con chi lo critica. I fischi col Verona lo hanno ferito, ma da lì è pronto a ripartire. «A Firenze sta bene e vuole far bene con la maglia della Fiorentina» dice sempre Patrick Bastianelli, il suo procuratore. E in effetti in questi mesi Babacar non ha mai detto una parola fuori posto. Mai una polemica. Ha sempre rispettato le decisioni di Sousa. Ha fatto anche gol, cinque in campionato e due in Europa League. Ma poi si è dileguato nel niente. Qualche apparizione senza lasciare il segno. «Dovrebbe giocare con più continuità » dice ancora Bastianelli.

Può darsi. Però è dura tenere fuori Kalinic, così Baba si deve accontentare di qualche ritaglio di pallone. Stavolta però è tutto diverso. Fuori Kalinic, dentro Babacar: è un’equazione quasi perfetta. Una scelta inevitabile. Anche perché il ragazzo ha un bel contrattone lungo e per la Fiorentina è un talento da tutelare. «È già concentrato sulla prossima partita».
D’altra parte queste ultime settimane di campionato serviranno anche per decidere cosa fare di Babacar. A fine stagione il giocatore chiederà chiarimenti alla società, e più spazio al tecnico. Un’altra stagione così non è nei suoi piani. Babacar vuole giocare, e se alla Fiorentina non c’è spazio allora inizierà a guardarsi intorno. Le offerte non mancano. Soprattutto dalla Premier. Qualche club si è fatto avanti anche a gennaio, però la Fiorentina ha detto di no. Tutto rimandato a fine campionato, è quello il momento delle decisioni. Per il momento Bastianelli non si sbilancia. «Babacar vuole rimanere qui» si limita a dire. Il resto si vedrà.

Decisione non facile, comunque. E poi dipende anche da come vanno le altre trattative. La Fiorentina non può permettersi di perdere i suoi giovani, anche se di fronte a un’offerta congrua i Della Valle un pensierino lo faranno. Tuttavia il destino di Babacar è legato a quello di Kalinic (rimane o se ne va?), e forse pure a quello di Bernardeschi. Ipotesi. Strategie. Di certo c’è solo che contro la Samp Babacar avrà un’altra occasione. In una partita non facile tra l’altro.

Babacar in questi mesi si è scontrato spesso con il suo allenatore che gli ha chiesto di fare un lavoro diverso. Molto movimento, sostegno alla squadra, tanta corsa. Niente a che fare con la staticità del centravanti a cui Baba era abituato. Un ruolo nuovo ma, soprattutto, un atteggiamento diverso in campo. Più partecipazione, maggiore dinamismo, tanto sacrificio. E lui ci ha messo un po’ a capire come fare. Nelle ultime apparizioni ha fatto vedere qualche passo avanti, quella di domenica è l’ultima occasione per dimostrare di meritare un po’ di spazio. Il terzo posto
è lontano, ma la Fiorentina ci crede. Contro la Samp ci vogliono tre punti, il resto sono chiacchiere. E Babacar ha bisogno di novanta minuti convincenti, soprattutto sul piano della voglia e dell’impegno. Se poi ci scappa anche un gol, tanto meglio. Lui, la Fiorentina e il sogno Champions. «Da qui alla fine della stagione vuole essere determinante – ha detto nei giorni scorsi il suo procuratore – e vuole aiutare la squadra a raggiungere il terzo posto».
Fonte: LA REPUBBLICA

Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Barbacar, cercasi gol per il futuro
Rating dell'autore