Azzurrini, che batosta! La Slovacchia vince 3-0

Pubblicato 7 settembre 2018

Under 21, Slovacchia-Italia 3-0: Haraslin show, male la difesa

La Nazionale di Di Biagio crolla in amichevole a Dunajska Streda. A segno anche l’empolese Mraz

Poche scuse e nulla da salvare. L’Under 21 di Gigi Di Biagio comincia nel peggiore dei modi la stagione che porta all’Europeo in casa, con una sconfitta pesante nel punteggio e nei contenuti: 3-0 in casa della Slovacchia e un solo lampo offensivo, col palo di Orsolini arrivato ormai a giochi fatti. Disattenta in difesa e lenta nella manovra, l’Italia s’è poi consegnata alla Slovacchia quando anche le gambe hanno finito di girare in maniera fluida. Ma per tutta la gara non è stato un bel vedere.
DISATTENZIONE — La prima novità sta nella scelta del modulo: Di Biagio decide di tornare al 4-4-2 anche perché di esterni offensivi ne ha pochi, mentre abbonda di prime punte. Così accanto a Cutrone trova posto Bonazzoli. Entrambi però faticano tanto ad entrare nel match, seppur l’Italia produca maggior gioco rispetto alla Slovacchia. Ma fraseggio e possesso non è sempre sinonimo di predominio. La Slovacchia fa cose semplice e quando riparte fa sempre paura. Come al 13’, quando con un cambio di gioco l’Italia viene bucata a destra e l’ex Parma Haraslin s’infila e batte Audero. Prima azione e azzurrini sotto. La reazione è tutta in potenziali azioni da gol: troppo poco. E col passare dei minuti la Slovacchia diventa padrona del campo.
DISFATTA — E allora ti aspetti una reazione rabbiosa nella ripresa, come spesso è successo a questa Under 21. E invece in appena 11’ minuti la Slovacchia chiude la pratica. Prima con il secondo gol di Haraslin (slalom da sinistra e destro sul palo lungo), poi con la rete dell’empolese Mraz, bravo a sfruttare l’ennesimo regalo della difesa azzurra. Ingiustificabile dormita generale dell’Italia e Slovacchia stracinica: quattro tiri nello specchio, tre gol. L’Italia cerca almeno di accorciare, ma il palo (19’) dice no a Orsolini. Finisce con la Slovacchia che si concede qualche tocco lezioso di troppo che innervosisce gli azzurri ed esalta il pubblico di casa. Per l’Under è notte fonda. Bisogna cancellare tutto il prima possibile.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Azzurrini, che batosta! La Slovacchia vince 3-0
Rating dell'autore