Austria, Hamilton subito il più veloce. Vettel nella morsa delle Mercedes

Pubblicato 28 giugno 2019

Austria, Hamilton subito il più veloce. Vettel nella morsa delle Mercedes

Nelle FP1 di Zeltweg sono ancora davanti i campioni del mondo, ma le rosse hanno provato solo con le gomme medie “da gara”. Leclerc 4°, Verstappen 5°

28 giugno Zeltweg

Le premesse sono buone, in Austria, per la Ferrari. Il miglior tempo della prima sessione di prove libere, come da tradizione (è il quinto anno su 5 che succede), è della Mercedes di Lewis Hamilton, in 1’04”838. Ma la rossa di Sebastian Vettel è subito dietro, vicina, a 144 millesimi. E quel che conta di più è che il crono di Hamilton è stato ottenuto con le rosse (C4), gomme che invece le due Ferrari, uniche tra tutte le auto in pista, non hanno utilizzato. Il suo 1’04”982 Vettel lo ha ottenuto con le gialle (C3). Così come con le gialle Charles Leclerc ha girato in 1’05”151, quarto crono della mattinata, dietro a Valtteri Bottas (1’04”999). E’ da notare che la Ferrari ha utilizzato alcune novità relative all’ala anteriore e ha riprovato il fondo che non aveva funzionato al Paul Ricard. Evidente la superiorità delle rosse nel primo settore (comprende una sola curva).

VALTTERI CAMBIA MOTORE – Bottas qui ha ottenuto le ultime due pole position, quella dell’anno scorso in 1’03”130. Ieri sulla W10 del finlandese è stata cambiata la power unit, la 1 di stagione ha sostituito la 2, per via di una perdita d’olio scoperta un’ora prima delle libere. E in più Valtteri è stato anche protagonista di un lungo alla curva 2. Anche per Max Verstappen un errore, alla curva 1. Max, vincitore qui un anno fa, ha il 5° tempo di sessione, a 0.422 da Hamilton. Sesto Pierre Gasly (a +0.540). Settimo tempo per Sainz (+0.664). Interessante notare che Lando Norris il suo tempo migliore, il 10° della mattinata, in 1’06”125, lo ha ottenuto con le gomme bianche più dure (C2).

SAINZ E ALBON PENALIZZATI – In ogni caso Sainz domenica partirà in fondo allo schieramento, insieme ad Alex Albon perché ad entrambi sarà montata una nuova power unit. Dalla Renault si dice che anche l’auto di Nico Hulkenberg avrà bisogno di revisioni: intanto nel finale di sessione, quando mancavano 3 minuti al termine, la sua RS19 ha perso una parte del musetto per un’escursione su un cordolo, causando la bandiera rossa.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Austria, Hamilton subito il più veloce. Vettel nella morsa delle Mercedes
Rating dell'autore