Aubameyang piega la Lazio L’Arsenal vince 2-0 in Svezia

Pubblicato 5 agosto 2018

Arsenal-Lazio 2-0: Nelson e Aubameyang in gol

I Gunners di Emery s’impongono con le reti di Nelson (18′) e dell’ex milanista (63′). Biancocelesti pericolosi con Parolo e Leiva (traversa), ma non basta

Arriva la prima sconfitta nel precampionato della Lazio, ma dal test di prestigio di Stoccolma contro l’Arsenal emergono pure indicazioni positive per Inzaghi. Che ritrova l’effervescenza del suo gioco d’attacco, specialmente nella seconda parte del primo tempo. Ai biancocelesti manca però il gol e devono pure fare i conti col riaffiorare di quelle incertezze difensive che hanno inciso molto sulle sorti della passata stagione.
ESAME INTERNAZIONALE — Nel primo test dopo il ritiro di Auronzo, Simone Inzaghi deve rinunciare agli infortunati Strakosha, Marusic, Lukaku, Berisha e Immobile. Partono dalla panchina gli ultimi rinforzi Correa e Badelj, come Milinkovic, che dopo il Mondiale ha saltato la preparazione in Veneto. Spazio a Proto tra i pali. In difesa, Acerbi tra Wallace Radu. In mediana c’è Murgia al fianco di Leiva e Parolo, mentre Basta e Lulic vanno sulle fasce. Luis Alberto nella trequarti con Caicedo in prima linea. Inglesi più reattivi nell’approccio alla gara. Al 14’ Proto salva su Lacazette e due minuti dopo è la Lazio a rendersi insidiosa con un tiro a volo di Caicedo fuori bersaglio dopo un’azione molto rapida verticalizzata da Parolo. Al 18’ l’Arsenal coglie in controtempo la difesa biancoceleste: Iwobi con un diagonale colpisce il palo, Nelson va a insaccare nella porta di Proto in posizione di sospetto fuorigioco. È il primo gol subito in questo precampionato dai biancocelesti. Che si mostrano subito pronti a reagire: al 26’ Lulic prova a forzare il muro difensivo inglese ma Leno rimedia e al 31’ Luis Alberto con una pregevole parabola colpisce la traversa. La Lazio sfiora il pareggio anche al 35’ con un’incornata di Parolo che va a lato. La squadra di Inzaghi cresce col passare dei minuti soprattutto in fase offensiva. Nuova chance per Caicedo che calcia sull’esterno della rete.
RIECCO MILINKOVIC — Anche dopo l’intervallo la Lazio prosegue nella sua strategia offensiva: al 4’ dopo una bella incursione di Lulic smistata da Murgia, il tiro di Parolo si infrange sull’esterno della rete. Al 16’, entra Milinkovic, al debutto stagionale in biancoceleste, al posto di Murgia. In campo pure Luiz Felipe e Durmisi, per rilevare rispettivamente Radu e Lulic. Al 19’ l’Arsenal sfrutta un’altra indecisione difensiva dei biancocelesti per centrare il raddoppio siglato da Aubameyang, subentrato in avvio di ripresa a Nketiah. La Lazio accusa il colpo ma non demorde. Al 25’ Milinkovic tenta di arrivare al tiro con una delle sue tipiche incursioni. Un minuto dopo, Inzaghi fa esordire Correa e Badelj, che vengono inseriti con Bastos, Caceres, Patric, Cataldi e Neto. Correa subito a caccia dello spunto per far breccia nell’area inglese. Al 35’ l’Arsenal cerca di colpire ancora ma Proto si oppone a Aubameyang. Al 37’ Correa si fa apprezzare con una giocata che lo porta a concludere sopra la traversa. Poi anche Neto si avvicina al gol, così al termine pesa molto sul valore della prova della Lazio il digiuno realizzativo dinanzi alle tante occasioni prodotte. Da Stoccolma i biancocelesti si sposteranno nel ritiro tedesco di Marienfeld che si concluderà con l’amichevole contro il Borussia Dortmund del 12 agosto.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Aubameyang piega la Lazio L’Arsenal vince 2-0 in Svezia
Rating dell'autore