Arpat, da impianto uscito vapore acqueo

Pubblicato 3 agosto 2019

Arpat, da impianto uscito vapore acqueo

No anidride solforica: questo esito verifiche incidente Maremma

SCARLINO (GROSSETO), 2 AGO – “Non vi è stata una fuoriuscita di anidride solforica (So2) dalla Solmine se non quella che normalmente fuoriesce in avvio di impianto, in quanto l’impianto era stato fermato per manutenzione elettrica linea nazionale. Il forte rumore sentito da Follonica era dovuto alla apertura delle valvole di sicurezza della parte ‘produzione energia’ e quindi si trattava di vapore acqueo”. Lo rende noto l’Agenzia regionale per l’ambiente Arpat, dopo una serie di verifiche compiute oggi.
Arpat spiega anche che la sirena udita “non era quella di Solmine, che non ha mai attivato alcun allarme, ma della ditta confinante, Venator ex Tioxide, per confinamento, in quanto due dipendenti Venator hanno sentito la presenza di anidride solforica. Dai nostri controlli dei dati delle centraline per la qualità dell’aria poste a Scarlino scalo e Puntone di Follonica non risultano concentrazioni di So2 significative, anzi sono inferiori a giorni i cui non vi erano state segnalazioni”.

Fonte: ANSA


Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Arpat, da impianto uscito vapore acqueo
Rating dell'autore