All’improvviso spunta un’antenna alta 50 metri, rione in rivolta

Pubblicato 4 settembre 2018

All’improvviso spunta un’antenna alta 50 metri, rione in rivolta

Raccolta di firme e esposto in Procura. “Oltre alle case lì vicino c’è anche un asilo nido”

Firenze, 3 settembre 2018 – Un’antenna (di oltre cinquanta metri) all’improvviso. Al ritorno dalle ferie d’agosto un rione intero di Firenze ha scoperto la “bella sorpresa”. Una stazione radio base della Telecom che, pezzo dopo pezzo, si è innalzata da via Chimera e via della Loggetta, zona molto popolata, davanti all’asilo nido comunale Erbastella. La protesta non si è fatta attendere con raccolta firme immediata al bar del rione e nei diversi condomini. Si chiede di sapere. Si vuole chiarezza e trasparenza. Quella che è mancata finora.

“Credo che la trasparenza sia sempre un valore da dimostrare nei confronti dei cittadini e che la comunicazione preventiva possa evitare tanti equivoci e dubbi. Ebbene nel nostro quartiere, in zona Gignoro, durante le settimane d’agosto è spuntata una mega antenna che parte da terra e si alza per cinquanta metri”. Immediatamente tra i residenti si è scatenata prima la curiosità, poi la preoccupazione “perché nessuno sapeva niente oltre a interrogare l’operaio che stava lavorando”.

“Vorremmo che la società privata che ha installato l’antenna, la Tim, faccia sapere motivo e obiettivi della nuova strumentazione, sorta in terreno privato, che anche il Quartiere 2 informi i cittadini come il Comune di Firenze per sapere se tutto è a norma visto che oltre alle case lì vicino c’è anche un asilo nido” ha scritto alla Nazione un abitante del quartiere, tra i primi ad essere preoccupato.

Tanti i residenti che hanno fatto da sentinelle e adesso vogliono avere informazioni certe da parte dell’amministrazione pubblica (Quartiere 2 e assessorato all’Ambiente) e da parte dell’impresa privata.

Dalle parole ai fatti. Il neonato comitato di protesta ha inviato un esposto alla Procura della Repubblica, ai carabinieri, al sindaco Nardella e al ministero dell’Ambiente, per chiedere se ci sia o meno violazione della normativa sulla diffusione dei campi elettromagnetici. In campo è chiesta la presenza anche dell’Arpat.

Fonte: LA NAZIONE


Tags: , , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
All’improvviso spunta un’antenna alta 50 metri, rione in rivolta
Rating dell'autore