All’Europeo gli azzurrini battono 4-0 l’Armenia e tornano in corsa

Pubblicato 18 luglio 2019

All’Europeo gli azzurrini battono 4-0 l’Armenia e tornano in corsa

La squadra di Nunziata si impone sui padroni di casa e adesso può sperare nella qualificazione sabato contro la Spagna

17 luglio Milano

L’Italia, il suo dovere, lo ha fatto. Ma una bella mano gliel’hanno data Spagna e Portogallo, che nell’altra partita del girone hanno pareggiato 1-1, riaccendendo le speranze di qualificazione alle semifinali dell’Europeo Under 19. C’è ancora vita, dopo lo 0-3 di domenica scorsa contro il Portogallo. Con il 4-0 all’Armenia, basterà battere sabato gli spagnoli per tenere viva la possibilità di tornare in finale, come un anno fa in Finlandia: non sarà una passeggiata, sia chiaro, ma dopo i segnali negativi di tre giorni fa già il solo essere ancora in corsa per il passaggio del turno è un successo.

AVVERSARIO SOFT – Di fronte c’erano i padroni di casa, che senza lo status di paese ospitante non si sarebbero mai qualificati per la fase finale dell’Europeo: avevano subito già quattro gol dalla Spagna, e anche contro l’Italia hanno mostrato tutti i suoi loro limiti tecnici. Nunziata ha cambiato sistema di gioco (da 4-3-1-2 a 4-3-3) e quattro undicesimi della formazione titolare: dentro Ferrarini basso a destra al posto di Gavioli e rivoluzione in attacco, con Fagioli arretrato sulla linea dei tre centrocampisti e il tridente Raspadori-Petrelli-Merola davanti, tutti in panchina nel primo tempo della sfida contro i portoghesi. L’interista ha avuto una grande occasione al 19’, su assist di Raspadori, ma il suo sinistro è stato respinto con il volto da Melkonyan. Dieci minuti dopo, il vantaggio realizzato dal figlio d’arte Manolo Portanova, che si è inserito alla perfezione sul passaggio filtrante ancora di Raspadori. Tre minuti dopo, la perla di Merola: cross di Ferrarini e meraviglioso colpo di tacco del fantasista nerazzurro, che un gol virale con la maglia della Nazionale lo aveva già segnato un anno fa (da metà campo) ai Giochi del Mediterraneo.

ANCORA PORTANOVA – Nella ripresa, Portanova ha trovato anche la doppietta, favorito da un regalo della difesa armena (pallone svirgolato in area da Yeghiazaryan): bravo il centrocampista della Juventus a scaricare il destro alle spalle di Melkonyan. Il quarto gol, invece, lo ha segnato Raspadori: il giocatore del Sassuolo, dopo due assist, si è fatto servire da Petrelli e ha chiuso comodamente alle spalle del portiere armeno. Nel finale, logico turnover di Nunziata per risparmiare energie. Tutto perfetto: l’Italia si porta a casa tre punti e riprende pure fiducia.

Classifica Gruppo A: Spagna, Portogallo 4; Italia 3; Armenia 0.

Fonte: GAZZETTA.IT


Tags: , , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
All’Europeo gli azzurrini battono 4-0 l’Armenia e tornano in corsa
Rating dell'autore