Ad Amburgo è AncelOtto Il Bayern non si ferma

Pubblicato 25 settembre 2016

Bundesliga, Ancelotti fa 8 su 8: Bayern ok ad Amburgo grazie a Kimmich

Ottava vittoria di fila per Ancelotti tra Bundesliga e coppe. Bavaresi in vetta a +3 sul Borussia Dortmund dopo 5 giornate

Nella quinta giornata di Bundesliga il Bayern Monaco vince all’ultimo ad Amburgo per 1-0 con gol di Kimmich. È l’ottava vittoria su otto di Ancelotti da quando siede sulla panchina bavarese. I campioni di Germania oggi sono apparsi un po’ lenti e imballati, ma se non fosse stato per Adler, il portiere avversario, avrebbero sbloccato anche prima il risultato. Il Bayern ha vinto le ultime 12 partite giocate durante l’Oktoberfest. La birra in Baviera funziona come carburante.
LA GARA — Ancelotti, rispetto alla partita vinta mercoledì con l’Hertha Berlino cambia molto e ringiovanisce la squadra. Fuori Boateng, Alonso, Vidal e Ribery, dentro Hummels, Kimmich, Sanches e Coman. L’età media degli 11 titolari bavaresi passa così da 29,3 a 25,9. Nonostante la maggiore freschezza fisica il Bayern non riesce proprio a sfondare. Al 5’ Lahm, che con 310 presenze in Bundesliga raggiunge Rummenigge all’undicesimo posto dei più presenti di sempre fra i bavaresi, va al cross ma sul colpo di testa di Alaba Adler è attento. L’austriaco era però in fuorigioco. Nota importante, perché l’Amburgo in questa stagione è quindi la prima squadra a non aver concesso nemmeno un tiro in porta al Bayern nei primi 15’. Al 18’ Lewandowski si divora il vantaggio: Alaba lo pesca in area di rigore ma il polacco, lasciato solo da Spahic, spara alto di testa. Al 25’ è l’Amburgo ad andare vicino al vantaggio: bella triangolazione fra Nicolai Müller e Sakai che riescono a tagliare fuori Hummels e Sanches, sul cross di Sakai è pronto ad avventarsi Wood sul secondo palo ma Lahm riesce ad anticiparlo all’ultimo. Nel secondo tempo il Bayern spinge un po’ di più, ma inizialmente non riesce a passare: al 57’ fantastica parata di Adler su colpo di testa ravvicinato di Martinez. Al 71’ ci prova Alaba su punizione, ma è ancora bravo Adler. Quando ormai il Bayern stava abbassando la pressione si accendono Thiago e Ribery: lo spagnolo effettua di prima un lancio di circa 40 metri con il quale pesca il francese che punta Sakai, e dal fondo riesce a servire Kimmich che all’88’ fa 1-0. Il Bayern sale così a quota 15 e torna a +3 dal Dortmund. Ancelotti sa solo vincere. Nota stonata l’infortunio muscolare di Hummels, uscito nel secondo tempo.
LE ALTRE — Bellissima partita fra Eintracht e Hertha Berlino, due delle maggiori sorprese del campionato: finisce 3-3, per i berlinesi doppietta di Ibisevic. Bene il Borussia Moenchengladbach che batte l’Ingolstadt in casa per 2-0. Il Leverkusen si aggrappa al Chicharito che con una tripletta schianta il Mainz: è 2-3 il risultato finale. Curioso che per il Mainz abbia segnato ancora Malli, che nelle quattro partite giocate in casa contro il Leverkusen ha realizzato quattro gol. Vince invece lo scontro diretto con il Darmstadt l’Augsburg, che sale così a quota 7 in classifica.
Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tags: , ,



Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Riepilogo
Recensito da
vicinivicini
Data revisione
Articolo
Ad Amburgo è AncelOtto Il Bayern non si ferma
Rating dell'autore